31.2 C
Napoli
martedì, 9 Agosto 2022

PizzaUnesco: l’orgoglio italiano celebrato nel cortometraggio di Albanesi

Da non perdere

Valentina Maisto
Appassionata di scrittura ha pubblicato vari racconti con diverse case editrici e da sempre sogna di diventare giornalista. Ma il suo sogno più grande è quello di poter pubblicare una sua antologia di racconti.

Presentato a CinemAmbiente e realizzato al Napoli Pizza Village, “Pizza Pride – Orgoglio italiano”è un viaggio alla scoperta delle radici della vera pizza napoletana arricchito da interessanti testimonianze. Tra i protagonisti Alfonso Pecoraro Scanio, Jimmy Ghione, Lidia Bastianich, Luigi De Magistris.

La pizza considerata un’arte, non è solo eccellenza gastronomica napoletana, italiana nel mondo, ma anche la pietanza della festa quando si prepara a casa. Un esemplare, popolare, di cui la sua tradizione antica e la figura del pizzaiolo è il corto “Pizza Pride – Orgoglio italiano” che il regista Gabriele Albanesi ha realizzato lo scorso settembre al Napoli Pizza Village, con il patrocinio della Fondazione UniVerde.

Ad arricchire l’opera di Albanesi sono le testimonianze raccolte al Pizza Village che, nel loro insieme, ricostruiscono le mille sfumature di quest’arte popolare. I protagonisti: Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli; Gaetano Daniele, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli; Enrico Panini, Assessore al Lavoro e Attività Produttive del Comune di Napoli; Claudio Sebillo, Brand Manager del Napoli Pizza Village; Arturo Del Vecchio, già Vicesindaco di Napoli; Franco Manna, fondatore e Presidente di Rossopomodoro; Antimo Caputo, Amministratore Delegato di Molino Caputo; Salvatore Cuomo, fondatore e Presidente della Salvatore Cuomo Japan & Y’s Table Corporation; Jimmy Ghione, che di #pizzaUnesco è il testimonial.

La pizza amica dell’ambiente, è un’arte che può garantire un’alimentazione sana, per ribadire il no allo spreco alimentare conclude il presidente della fondazione UniVerde.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli