domenica 23 Giugno, 2024
21.2 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

“Pieces of a Woman”: film della stagione

Pieces of a Woman – film diretto dal regista ungherese Kornél Mundruczó – sarà disponibile dal 7 gennaio su Netflix.

Si tratta di una pellicola che, al contrario di quanto ci si sarebbe potuto aspettare per l’ordinarietà della sua trama, è riuscito ad arrivare a moltissimi portando in qualche modo lo spettatore ad “immergersi” completamente nella storia.

Il film è stato presentato ala 77esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, dove l’attrice protagonista – Vanessa Kirby – ha vinto il premio per la migliore attrice.

La storia narra di una coppia di Boston che sta per avere un bambino. Si tratta di un parto in casa, ma accade qualcosa che i due protagonisti non avrebbero mai immaginato possibile. Il parto non va a buon fine e il bambino perde la vita.

I due, Martha e Sean Carson (interpretato da Shia LaBeouf) si trovano così ad affrontare il lutto inaspettato.

La prima parte di Pieces of a Woman si incentra proprio sulla fase del travaglio che dura ben 25 minuti. Il bambino muore dopo soli 5 minuti dalla nascita e il motivo dell’accaduto viene ricondotto al fatto che l’ostetrica probabilmente non abbia valutato professionalmente le condizioni di madre e nascituro, e di conseguenza avrebbe peccato di non aver colto la necessità far seguire il parto in ospedale.

Da quel momento in poi la vita di coppia dei protagonisti prende una piega completamente diversa, anche influenzata dalla presenza della madre di lei che non aveva mai preso bene il matrimonio della figlia.

Sembra che la sceneggiatrice – Kata Wéber – si sia ispirata a quanto sia accaduto a lei personalmente, e a quello che al tempo era stato suo marito Kornél Mundruczó che ha diretto il film.

Come anticipato Pieces of a Woman è stato presentato alla Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia per la prima volta, questo il 4 settembre. Otto giorni dopo “Netflix ne ha acquistato i diritti di distribuzione statunitensi ed internazionali, verrà distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi in maniera limitata a partire dal 30 dicembre 2020, per poi venire pubblicato sul loro servizio di streaming a livello globale dal 7 gennaio 2021” (wikipedia).

Gilda Caccavale
Gilda Caccavale
1996 - Laureata e specializzanda in scienze politiche. Da sempre appassionata di scrittura nella sua potenzialità di condividere e trasferire sottili intuizioni e prospettive, o irripetibili combinazioni dell'essere. Fermare la "visione" significa assistere l'evoluzione, e m'illumina d'immenso!