4shared
9.7 C
Napoli
venerdì, 21 Gennaio 2022

Perizia sulla 24enne porticese

È stata richiesta tale perizia per testare l’attendibilità della 24enne porticese in quanto la ragazza presenta un problematico quadro clinico e psicologico personale

Da non perdere

Una 24enne di Portici aveva denunciato alle forze dell’ordine di essere stata violentata il giorno 5 marzo 2019, presso la stazione della circumvesuviana di San Giorgio a Cremano, intorno alle ore 18.

La ragazza aveva riferito di aver subito questa violenza a turno da tre ragazzi, all’interno dell’ascensore della stazione.

Prontamente le forze dell’ordine del commissariato di San Giorgio a Cremano della Polizia di Stato, in collaborazione con squadra mobile avevano analizzato i video delle telecamere di sorveglianza della stazione.

Così i tre ragazzi, accusati dello stupro erano stati subito individuati e condotti in carcere.

Si ricorda che i tre giovani avevano ammesso subito il rapporto sessuale con la 24enne porticese, ma secondo la loro versione dei fatti la ragazza era consenziente.

Il Tribunale del Riesame, in data 22 marzo 2019 ha poi scarcerato Alessandro Sbrescia, il primo dei ragazzi, accusati di aver violentato la 24enne.

Poi è stato liberato anche Antonio Cozzolino, altro indagato nel caso.

In data 4 aprile 2019, il Tribunale del Riesame di Napoli ha scarcerato anche Raffaele Borrelli.

I giudici del Riesame di Napoli hanno deciso di scarcerare i tre indagati in quanto l’atto della violenza non è documentato nei video registrati del sistema di sorveglianza della stazione.

Inoltre è stata reputata dai giudici “poco circostanziata” la versione dei fatti che la 24enne porticese ha fornito sull’accaduto.

I giudici del Riesame di Napoli hanno evidenziato la necessità che venga eseguita una perizia psichiatrica sulla 24enne porticese, in modo da valutare correttamente il profilo psicopatologico della giovane.

E’ stata richiesta tale perizia per testare l’attendibilità della 24enne porticese in quanto la ragazza presenta un problematico quadro clinico e psicologico personale.

La perizia sarà poi analizzata da qualificati professionisti in scienze psicologiche e neuropsichiatriche.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli