martedì 16 Luglio, 2024
28 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Pavia: crolla la Torre Civica nel marzo 1989

La Torre Civica di Pavia è stata una torre in muratura costruita a Pavia nell’XI secolo.

Era il venerdì 17 marzo 1989, alle ore 8.55, quando la Torre Civica di Pavia crollò, portando con sé morte e distruzione.

Un crollo non prevedibile poiché non vi era stato alcun segno premonitore ma aprì una ferita nel cuore di molti pavesi, soprattutto per coloro che piansero le vittime.

Una massa di mattoni, granito e sabbia, crollò all’improvviso, provocando 4 morti e 15 feriti.

Persero la vita Adriana Uggetti e Barbara Cassani, le due ragazze di 18 e 17 anni di San Genesio;

Giulio Fontana di 76 anni, proprietario del Regisole (che allora era un Albergo);

Pia Casella Comaschi, l’edicolante di 52 anni di piazza Duomo.

La storia 

La costruzione della torre civica iniziò nell’Alto Medioevo.

La prima descrizione completa, accompagnata da uno schizzo, è di Opicino de Canistris (l’Anonimo Ticinese), realizzata intorno al 1300.

I lavori furono ultimati solo a fine XVI secolo.

Realizzata con pianta quadrangolare, la torre raggiungeva un’altezza di 78 metri.

Tra il 1583 e il 1585 l’architetto Pellegrino Tibaldi guidò i lavori per aggiungervi una cella campanaria.

La grande campana in bronzo, recuperata dopo il crollo, è conservata nell’adiacente giardino del Broletto in piazza Vittoria.

L’ultimo intervento di manutenzione, in base ai documenti d’archivio, è datato 1869 e da allora non ne furono mai più realizzati, nonostante, nel 1983, venne inoltrata una richiesta di urgente risanamento alla Soprintendenza.

La ricostruzione

Dopo il crollo, nel 1994 il progetto per la ricostruzione presentato da Sgarbi  in Parlamento venne bocciato: il costo di 15 milioni di euro è sembrato eccessivo.

Il 17 marzo 2014, a 25 anni esatti dal crollo, fu inaugurato il memoriale in ricordo delle vittime: una vasca di acqua inserita all’interno dei ruderi e specchi con giochi di luce.

Commemorazione

Oggi, venerdì 17 marzo ricorreranno i 34 anni dal crollo della Torre Civica di Pavia, avvenuto nel 1989 (sempre di venerdì).

Come è tradizione, il Comune organizzerà la cerimonia di ricordo in Piazza Duomo alle 11.30: il sindaco Mario Fabrizio Fracassi sarà presente accanto alla Cattedrale, dove verrà raggiunto dal vescovo Corrado Sanguineti per un momento di preghiera.

Quest’anno, però, ci sarà una novità importante: grazie all’impegno di quattro società pavesi sarà possibile “rivedere” la Torre Civica grazie alla tecnologia 3D.

Siamo degli appassionati della nostra città e da questa passione è nato il progetto” ha spiegato Facchera, ideatore del progetto.

Abbiamo scelto la giornata della commemorazione per ricordare la Torre“.

Dora Caccavale
Dora Caccavale
Nata a Napoli (classe 1992). Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Autrice del libro "Lettere di Mattia Preti a Don Antonio Ruffo Principe della Scaletta" AliRibelli Editore. Organizzatrice di mostre ed eventi artistici e culturali. La formazione rispecchia il suo amore per l'arte in tutte le sue forme. Oltre alla storia dell'arte ha infatti studiato, fin da bambina, danza e teatro. Attualmente scrive per la testata XXI Secolo.