25.3 C
Napoli
domenica, 14 Agosto 2022

Paura nel casertano: scossa di magnitudo 2.3 della scala Richter

Da non perdere

Emanuela Iovinehttps://www.21secolo.news
Ambiziosa, testarda e determinata. Napoletana ma residente a Gallarate. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", presentando una tesi dal titolo: "Tendenze Linguistiche del Giornalismo dalla carta al web". Iscritta dal Novembre 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Diplomata nel Giugno 2013 in danza classica e moderna e attualmente docente di lettere.

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.3 della scala Richter è stata avvertita nelle scorse ore in Campania e precisamente nella provincia di Caserta.

L’epicentro è stato registrato nella zona tra Capua e San Tammaro, a circa 13 km da Caserta dove la scossa è stata vissuta in maniera più intensa. Leggeri smossamenti del terreno sono stati inoltre, riscontrati a Grazzanise, Santa Maria Capua Vetere, Villa Literno, San Prisco, San Cipriano d’Aversa, Bellona, Vitulazio, Villa di Briano, Casaluce, Portico di Caserta, Casal di Principe, Frignano, Teverola, insomma in tutto l’interland casertano oltre che nell’area nord di Napoli. La paura tra i cittadini è stata tanta considerando le catastrofi naturali di cui ultimamente si sente molto parlare, l’ultimo verificatosi a Palermo con la caduta di un grosso masso staccatosi da una montagna che precipitando su un’abitazione vicina l’ha distrutta uccidendo anche l’anziana donna colpita durante il sonno. Le stagioni stanno ormai cambiando e la natura si sta ribellando, mostrandosi  in tutta la sua forza.

Fortunatamente al momento non risultano esserci morti o feriti, ma neanche particolari danni.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli