9.2 C
Napoli
lunedì, 30 Gennaio 2023

Paura a Napoli, donna aggredita con un coltello

L'intervento di una passante evita il peggio

Da non perdere

Violenza sessuale e rapina aggravata. Sono i reati di cui è accusato A.M.37enne napoletano, arrestato questa mattina, all’alba, dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Vicaria Mercato e del Commissariato Decumani.

Tutto ha avuto inizio dalla segnalazione di una cittadina, la quale ha riferito alla Sala Operativa di aver udito delle urla femminili, provenienti all’atrio di un edificio ubicato nei pressi di via Largo Ecce Homo.

Giunti prontamente sul posto, gli agenti hanno trovato, all’interno dell’androne di uno stabile, una donna distesa a terra e al suo fianco l’aggressore, il quale brandiva un coltello nella mano destra, mentre con la sinistra manteneva la borsa sottratta.

Intervenuti tempestivamente, i poliziotti sono riusciti a bloccare e disarmare l’uomo, facendo sì che la violenza non si concretizzasse in un rapporto sessuale completo.

Secondo quanto accertato, l’assalitore si sarebbe avvicinato ad una ragazza che stava uscendo da casa e, dopo averla trascinata a terra, sotto la minaccia di un coltello, l’avrebbe palpeggiata, toccando le sue parti intime.

La vittima, nel tentativo di difendersi, ha inoltre riportato una ferita da taglio alla mano destra e contusioni abrasive multiple. Soccorsa e trasportata in un presidio ospedaliero è stata dichiarata guaribile in 21 giorni.

L’arma è stata sequestrata e trasferita presso la casa circondariale di Napoli “Poggioreale”.

Ancora una volta appare evidente come il miglior antidoto alla violenza e alla paura sia rappresentato dalla collaborazione. Perché solamente vincendo l’indifferenza e l’egoismo si potrà riuscire ad ottenere un’efficace difesa ed una maggior sicurezza per ciascuno di noi.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli