19.4 C
Napoli
lunedì, 26 Settembre 2022

Mertens e Elmas scaldano i motori per la Champions.

Ottima prova degli Azzurri le cui votazionj sono tutte al di sopra della media, con Dries Mertens sugli scudi autore di una prestazione davvero super, che lo incorona migliore in campo.

Da non perdere

E Mertens Show allo stadio San Paolo, dove il belga autore di una prova strepitosa, realizza due gol è colpisce una traversa, che lo incoronano il migliore è campo e mattatore della serata.

Vediamo le prestazioni della squadra

Meret, 7 due parate che salvano il risultato e fanno la differenza. La prima su Ferrari, quando d’istinto smanaccia la palla in calcio d’angolo e la seconda su Rigoni, lanciato da solo in contropiede, su cui salva ancora una volta la porta del Napoli dal gol del pareggio, fanno dell’estremo difensore azzurro uno dei migliori in campo. Reattivo e presente è sembrato anche più attento con i piedi nel rilanciare la manovra Azzurra.

Di Lorenzo , 7 ancora una bella prova per l’ex Empoli, che sulla fascia destra fa sentire il suo peso. Comincia a prendere sempre più confidenza con il ruolo. Suo l’assist, davvero bello, in occasione del primo gol per Dries Mertens. Altrettanto belli gli scambi con il collega di reparto José  Callejon,  con cui sembra avete trovato una perfetta Intesa.

Maksimovic, 6 5 nessuno si aspettava all’ingresso in campo di Nikola, autore di una buona prova e autore di  un incredibile score di precisione del  100% di passaggi riusciti. Probabilmente in previsione della partita contro il Liverpool, il mister ha voluto rispolverare quello che è stato uno schema ben riuscito in occasione della ultima partita giocata in casa dagli azzurri contro i Reds.

Koulibaly, 7 Il leone africano è ritornato. Dopo la sfortunatissima autorete, domenica scorsa contro la Juventus e soprattutto nelle circostanze in cui è maturata, sarebbe stata davvero durissima per tutti riprendersi, ma lui è un campione vero e Grazie anche all’apporto dei tifosi che lo hanno applaudito a più riprese, ce l’ha fatta! Incomincia in maniera brillante e per strafare perde qualche palla nel corso del primo quarto d’ora. Si rifà ampiamente però nell’arco dell’incontro nel quale si rende autore di alcuni spunti personale davvero interessanti. Bella la galoppata sulla sinistra, con dribbling  secco all’avversario diretto, che lo porta quasi a tu per tu con il portiere avversario. Bentornato Kalidu!

Mario Rui, 7 il piccolo portoghese sembrava la ruota di scorta sulla fascia sinistra di questo campionato e incredibilmente ha scalato le gerarchie, prendendosi il posto di prima scelta per Carlo Ancelotti che continua a preferirlo all’algerino. Non demerita e gioca una buona gara, creando in più occasioni la superiorità numerica sulla fascia sinistra. Acquista fiducia e qualche volta tenta anche la conclusione in porta. Eccellente.

Callejon, 7 Come sempre quando c’è da fare il lavoro sporco Lui è s in prima linea. Non si vede, così come risulterebbe essere L’eleganza di un abito inglese, ma al momento opportuno lo trovi sempre al posto giusto, sia se si tratta di raddoppiare, sia nel caso in cui si debba difendere, sia in fase di proposizione quando diventa il partner ideale di Di Lorenzo. Lo spirito è sempre quello di un eterno ragazzino.

Fabian Ruiz, 7 disegna geometrie di gioco bellissime e ogni volta che tocca il pallone sembra una pennellata di un artista che sulla tela regala trame d’autore. L’airone regge bene il campo fino alla fine e mantiene alta la squadra, aiutandola nelle ripartenze. In questa nuova posizione, l’ennesima, sembra probabilmente dare il meglio di sé.

Elmas 7,5 il diciannovenne macedone è davvero la rivelazione di questa squadra e probabilmente sarà la rivelazione dell’intero campionato. Come al solito lo scouting del Napoli ha visto lungo e ha individuato in questo giovanissimo talento il sostituto ideale di Allan, con il quale si giocherà il posto da titolare nella prossima gara di Champions contro il Liverpool. Intraprendenza e personalità non mancano, nonostante la giovane età e il pubblico se ne accorge, salutandolo con una vera e propria ovazione all’uscita dal campo. Continua così  Eljif è il futuro sarà tuo. 

(30′ st Insigne), 6 tenuto precauzionalmente ai box probabilmente per averlo Freschissimo In occasione della prima di Champions, il capitano non è sembrato ancora al 100%. Autore di due tiri davvero pregevoli che per poco non gli hanno regalato la gioia del gol, ha però perso qualche contrasto nei quali è risultato essere poco deciso e determinato. Speriamo che i tre giorni di riposo che lo separano dalla prossimo impegno, lo possano rigenerare definitivamente. Il Napoli ha bisogno del suo capitano.

Zielinski, 6,5 un po’ frenato sulla fascia sinistra, dove generalmente dà il meglio di sé stesso. Una sua incursione nella quale ha seminato avversari come i birilli, ha impreziosito una gara ben  al di sopra della sufficienza.

Lozano 7 dotato di uno scatto impressionante, attacca come pochi la profondità e di questo il mister ha fatto lode nel corso dell’intervista a fine gara. Pregevolissimo lo stop dopo un lancio di 30 metri, grazie al quale ha incollato letteralmente la palla al piede, regalando poi un assist bellissimo per il collega Dries. Cerca la via della rete ed è sfortunato in almeno un’occasione. contro il Liverpool sarà davvero dura tenerlo fuori. Il giocatore Sembra davvero in splendida forma.

(20′ st Llorente), 7 Il re leone appena entrato in campo, alla prima palla serve l’assist per il 2-0 al compagno di reparto Dries Mertens, che deve fare letteralmente un salto per salire tra le braccia dello spagnolo. Migliore biglietto da visita non poteva esserci, il giocatore noto soprattutto per i colpi di testa e la fisicità si è fatto apprezzare anche per alcuni tocchi Davvero pregevoli, grazie ai quali il Napoli è riuscito a mantenere il possesso palla e soprattutto alta la squadra nella metà campo avversaria. Calciatore Preziosissimo che si rivelerà probabilmente l’ennesima grande intuizione del Vulcanico presidente De Laurentiis.

Mertens 8,5 due gol entrambi di pregevole fattura, una traversa e una gara impreziosita da una serie di Giocate una più bella dell’altra. Che altro dire per questo ragazzino che alla soglia dei 31 anni si avvia a diventare probabilmente l’attaccante più prolifico della storia Azzurra. Il voto è tutto meritato e rappresenta anche L’augurio per la prossima paternità, manifestata in campo con la palla sotto la maglietta ad omaggiare la compagna Kate.

(35′ st Younes) 6,5 appena 10 minuti in campo per il tedesco, che fanno però immediatamente vedere le belle cose già intraviste nello scorso campionato. Rappresenta un giocatore di sicuro affidamento e nel corso del campionato Saprà sicuramente rendersi utile.

All: Ancelotti. 7 il mister come un camaleonte, ha saputo cambiare letteralmente pelle a questo squadra applicando un turnover preciso e scientifico, grazie al quale il Napoli mantiene alta la concentrazione e soprattutto porta a casa il risultato nella maniera più agevole. 0 i gol subiti dopo i 7 che stavano incominciando a far preoccupare La tifoseria, rappresentano forse il segnale più interessante, in previsione della gara che segnerà il ritorno del Napoli in Champions, dopo la bella ma sfortunata uscita della scorsa edizione. Quest’anno non si potrà fallire il passaggio del turno e occorrerà una prestazione super degli uomini di Carletto, che troverà di fronte a sé l’eterno amico, nonché rivale Jurgen klopp.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli