11.7 C
Napoli
sabato, 26 Novembre 2022

Operazione anticamorra Free Fuel, 7 arresti

Maxi operazione antifrode nel settore dei carburanti

Da non perdere

Domenico Papaccio
Laureato in lettere moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II, parlante spagnolo e cultore di storia e arte. "Il giornalismo è il nostro oggi."

Maxi operazione antifrode nel settore dei carburanti, in corso dalle prime ore di questa mattina nella città di Napoli e nel Campano, che vede impegnate le forze dell’ordine della Guardia di Finanzia.

Dall’alba le operazioni delle fiamme gialle, allo scopo di mettere fine in alcune province italiane, come nella città di Napoli, ai rapporti venutisi a creare tra criminalità organizzata e società estere interessate alla compravendita di carburanti non a norma o di contrabbando, capaci di fruttare un giro enorme di milioni di euro.

Le prime misure di restrizione cautelare, adoperate dalla Guardia di Finanza hanno portato per ora all’arresto di sette persone e due misure interdittive, in quella che è stata ribattezzata come operazione “Free Fuel”.

Coordinata dalla Procura della Repubblica di Brescia, l’operazione ha rivelato un’associazione per delinquere capace di una maxi frode fiscale di 65 mln di euro. Ciò avrebbe consentito ai gestori di acquistare carburanti importati illegalmente, tramite società di import-export, quantitativi di carburanti dalle aree dell’est Europa, quali Romania, Bulgaria o Georgia, dove i prezzi sono relativamente inferiori, per poi rivenderli secondo le tariffe presenti nel nostro paese. Ricavandone, quindi degli utili superiori largamente alla % di denaro investito dalla camorra e non solo, a cui si aggiunge l’evasione fiscale, in quanto le società interessate all’acquisto dei carburanti erano state istituite all’estero e non impegnati in nessun rapporto ne col fisco italiano ne col carico del 22% presente nell’IVA .

Inoltre, è stato rinvenuto a Napoli un bunker-deposito in cui veniva sia depositato il materiale  in arrivo da viarie mete dell’Est Europa, ma allo stesso tempo veniva trattato per smistarlo e rifornire i clienti o presunti tali.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli