25.8 C
Napoli
martedì, 5 Luglio 2022

Opera paziente e gli fa perdere l’uso della mano: si è finto medico per 15 anni

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Il caso di malasanità all’ospedale San Giacomo di Roma sembrerebbe una storia di fantasia. Invece, purtroppo, è quanto realmente successo ad uno sfortunato paziente operato dal capo dell’equipe di Ortopedia: l’uomo ha perso l’uso della mano perché operato da un finto medico. Si è scoperto, dopo 15 anni di attività, che il capo dell’equipe non aveva mai ottenuto la laurea in medicina.

Opera il paziente e perde l’uso della mano: scovato finto medico impostore da 15 anni

Dopo l’intervento dalle terribili conseguenze, il finto medico si è autodenunciato ai carabinieri. È stato condannato al pagamento di un risarcimento al paziente e 128mila euro all’Asl Roma 1.

Il paziente, come riportato dal Messaggero, doveva sottoporsi ad un delicato intervento alla mano per via di una frattura. Dopo l’operazione, però, la mano dell’uomo non ha più recuperato la sua mobilità: è rimasta paralizzata. La compagnia assicuratrice a quel punto ha effettuato degli accertamenti e ha scoperto l’impostore.

L’uomo ha confessato ai carabinieri di aver impropriamente esercitato la professione medica per 15 anni. I fatti risalgono al 2015 e, ad oggi, si è conclusa la battaglia legale del paziente. I giudici hanno riconosciuto la “grave colpa” dell’imputato ed hanno scritto di lui che “agiva per guadagnare lo stipendio di medico ospedaliero, era consapevole che il suo operato abusivo avrebbe recato danni ai pazienti e se ne assumeva il rischio ogni volta che entrava in sala operatoria“.

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli