3.9 C
Napoli
lunedì, 6 Febbraio 2023

ONU: Sì a qualsiasi misura necessaria contro l’ISIS

Da non perdere

Claudia Camillo
Collaboratore XXI Secolo.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite ha approvato la risoluzione francese, che chiedeva un’azione concertata in campo internazionale sulle misure da adottare per far fronte alla minaccia terroristica dell’ISIS.

Il “sì” da parte di tutti gli Stati facenti parte dell’Organizzazione è arrivato immediato, senza l’ombra del veto, che, si era prospettato nelle settimane precedenti, sarebbe potuto giungere dal Cremlino.

XXI Secolo_Claudia Camillo_ONU: Sì a qualsiasi misura necessaria contro l'ISIS

Il governo di Mosca infatti avrebbe fatto circolare una risoluzione “concorrente”, nelle settimane scorse, per garantire l’incolumità del leader di Damasco. Ovviamente, alla luce dell’abbattimento dell’aereo russo di pochi giorni fa, Putin non ha potuto insistere sulla sua posizione, dovendo necessariamente mettere da parte il potere di veto di cui gode all’interno dell’ONU, e schierarsi sulla posizione degli altri Paesi. Da parte sua, anche l’ambasciatore siriano ha dovuto accettare la decisione a denti stretti, dicendosi comunque disposto a combattere contro il terrorismo.

Tutti gli stati membri, Francia in testa, potranno quindi adottare “ogni misura necessaria”: non un aperto invito all’uso delle armi, dunque, ma un tacito consenso al loro uso, storicamente approvato dall’ONU proprio con queste parole, per rispettare il punto 7 della Charta dell’ONU.

All’interno della Risoluzione, la Francia ha ricordato le stragi firmate dall’Isis nelle ultime settimane, invitando la comunità internazionale ad una pronta e unita mobilitazione.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli