mercoledì 24 Luglio, 2024
28.3 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Onorevole Di Fenza: donazione al nucleo guardie zoofile

Il XXI SECOLO ha avuto la possibilità di intervistare il Dottor Raffaele Della volpe, Comandante provinciale nucleo operativo delle Guardie zoofile, in occasione della donazione da parte dell’Onorevole Pasquale Di Fenza, di ben due dispenser  per l’igiene delle mani.

Dottor Della Volpe grazie per aver accettato l’intervista, in cosa consiste la Vostra attività?

 

“Grazie a Voi. Il nostro comando regionale e provinciale si trova a Frattamaggiore nel palazzo di Giustizia. La nostra attività è (onoraria a titolo gratuito, cioè ci autofinanziamo su tutto) e l’obiettivo principale è quello di stabilire il benessere di tutti gli animali senza nessuna distinzione di razza, nonché la protezione del territorio e dell’ambiente”.

In cosa consiste la collaborazione con l’Onorevole Pasquale Di Fenza?

 

“L’incontro con l’Onorevole Pasquale Di Fenza è stato occasione per dar vita ad una forte collaborazione. 

Per la protezione sia degli animali sia per la salvaguardia dell’ambiente proprio della Regione Campania.  

In questo periodo particolarmente delicato a causa del Covid-19, momento così insidioso per la salute di noi tutti, l’Onorevole ci ha onorato della sua visita presso il nostro comando, donando una fornitura di due dispencer per disinfettare le mani”.

Un gesto nobile che arriva come ha giustamente sottolineato Lei, in un momento complicato, in cui c’è bisogno di gesti semplici ma rappresentativi. Cosa pensa a tal proposito?

 

Certo, un gesto nobile! L’Onorevole Pasquale Di Fenza è un uomo con un cuore nobile; con la sua donazione, ha dimostrato di avere una forte sensibilità nei confronti non solo degli esseri umani, ma anche degli animali; ciò sottolinea ancora una volta la sua grande attenzione al territorio, propria di un uomo politico che si pone come primo obiettivo quello di salvaguardare le bellezze e le tante possibilità del territorio, ovviamente senza distinzioni”.

 

Ringraziamo il Dottor Raffaele Della volpe per aver risposto alle nostre domande. Grazie per averci raccontato di un gesto semplice ma fortemente significativo.