25.8 C
Napoli
martedì, 9 Agosto 2022

Onicofagia: curiamo le nostre unghie

Da non perdere

Giulia Canitano
Collaboratore XXI Secolo.

Stress? Ansia? Noia? Tutto questo ci fa mangiare le unghie! L’onicofagia, nome medico per indicare questa abitudine, è uno dei vizi più malsani per il nostro organismo. Innanzi tutto, toccando qualsiasi cosa, portiamo germi e batteri alla nostra bocca, che potrebbero provocare infezioni del cavo orale e altre infezioni batteriche e virali alle dita; si potrebbero verificare anche deformazioni delle dita interessate. Inoltre, mangiare le unghie provoca problemi a livello dentale quali la malocclusione, cioè lo slittamento dei denti superiori rispetto agli inferiori, consumo degli incisivi e sviluppo di carie.

Da prendere in considerazione c’è anche il discorso psicologico: l’onicofagia è una conseguenza dovuta ad ansia, noia o comunque ad un malessere mentale. Chi è colpito da questa patologia da l’idea di una persona mancante di autostima, di una persona timida, introversa e che sfoga la sua rabbia mangiando le unghie.
Uno dei rimedi più utilizzati per evitare questo vizio è quello di applicare sulle unghie uno smalto trasparente dal sapore sgradevole, affinché chi ne sia affetto ricordi di fermarsi in tempo, altre soluzioni potrebbero essere quella di poter sfogare le sue ansie praticando sport, o mangiare una gomma da masticare senza zucchero.

È comunque importante avere cura delle proprie unghie e rinforzarle ricorrendo ad alcuni metodi naturali:
•Impacco al limone e olio: il limone e l’olio sono rinforzanti naturali. Preparate una miscela composta da due cucchiai di olio d’oliva e un cucchiaio di succo di limone e immergete le unghie per circa 10 minuti almeno una volta alla settimana.

•Impacchi al burro: fate sciogliere il burro di karitè a bagnomaria. Quando è completamente sciolto, aggiungete mescolando l’olio di ricino e l’olio di oliva.
Continuate a mescolare fino a quando il composto diventa tiepido e poi aggiungete l’olio essenziale di limone. Applicare il composto sulle unghie una volta al giorno e far agire 1 minuto.

•Impacchi all’avocado: prendete mezza polpa di avocado e aggiungete due cucchiai di olio di mandorle dolci e una di miele. Tenere in posa sulle unghie per 10 minuti, almeno una volta alla settimana.

Se proprio il vizio non vuole passare, allora il consiglio dell’esperta è che quando mangiate le unghie quantomeno conditele!

image_pdfimage_print

Ultimi articoli