mercoledì 17 Aprile, 2024
12.5 C
Napoli
spot_img

Articoli Recenti

spot_img

Ondata autunnale del virus: vaccini in via di sviluppo

Con le misure di sicurezza allentate e gli italiani andati in ferie, i numeri dei contagi si fanno preoccupanti. In tutto il mondo si sta preparando un vaccino anti-Covid per la probabile ondata autunnale, una corsa che a tratti acquista i connotati di una vera e propria competizione.

Oggi giunge notizia che la Cina ha dato l’approvazione al vaccino realizzato grazie alla collaborazione di CanSino Biologics e dell’istituto di biotecnologia dell’Accademia delle scienze mediche militari. Il suo nome è Ad5-nCoV ed il sì pronunciato l’11 agosto ma ufficializzato solo oggi farà decollare la fase di produzione di massa del vaccino. Si teme infatti la seconda ondata del nuovo Coronavirus e l’approvazione data permette di correre ai ripari in maniera veloce, come ha dichiarato la China National Intellectual Property Administration.

In Russia si parla invece di primo vaccino in grado di offrire una immunità sostenibile contro il Coronavirus. I ricercatori sono però scettici sulla velocità con cui esso è stato sviluppato nel Paese, ritenendo che gli studiosi russi si siano avvalsi di qualche scorciatoia. Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato che il vaccino russo dovrà essere sottoposto ad una rigorosa opera di revisione per poterne garantire la sicurezza. La Russia spera di avviare la produzione del vaccino il prima possibile, a settembre, quasi si sia ormai certi dell’ondata di rimando autunnale del Covid-19. Il vaccino è stato chiamato “Sputnik”, in nome del satellite sovietico pionieristico degli anni ’50.

In Indonesia il siero è alla fase tre, quella dei test sul campione umano, lo step immediatamente precedente all’approvazione. Il Direttore addetto alle emergenze della OMS, Micheal Ryan, ha affermato che il fatto di essere in possesso di un eventuale vaccino non pone automaticamente fine al virus. “Abbiamo vaccini contro la poliomielite e il morbillo perfettamente efficaci e dobbiamo ancora lottare per sradicare o eliminare queste malattie” ha spiegato ulteriormente.

Rosalba Caramiello
Rosalba Caramiello
Giovane psicologa clinica laureatasi all'Università di Roma "La Sapienza" ed educatrice, appassionata di giornalismo e fotografia.