O’ Panaro, torna di moda l’antica usanza napoletana Durante il periodo di emergenza sanitaria, a Napoli torna di moda l'utilizzo del ''Panaro''

Panaro o paniere

Durante questo periodo di emergenza sanitaria, è fondamentale restare a casa il più possibile. Di conseguenza, negli ultimi giorni, sono sempre di più le persone che scelgono di fare la spesa online o che ordinano alla loro bottega alimentare di fiducia per farsi portare la spesa a casa. A Napoli,  è tornato di moda utilizzare il famoso paniere o in dialetto ” o’ panaro ” .

La parola paniere deriva da un sostantivo latino, utilizzato per indicare un cestino di vimini in cui si riponeva il pane. Con il tempo, specialmente a Napoli, l’utilizzo del paniere si è diffuso a macchia d’olio, per poi diventare un’usanza dell’intero territorio meridionale. Le nonne napoletane  utilizzavano il paniere per trasportare la frutta fresca oppure per farsi riporre la spesa dal garzone di turno, attaccandolo al balcone con una corda di spago per poi calarlo.

Quindi, in questo periodo difficile, per le strade della città, si possono ammirare questi cestini che dondolano dai balconi, in attesa della spesa, che viene riposta tra i rami intrecciati, proprio come tanti anni fa.

Inoltre, da quest’usanza antica, nasce anche un famoso detto napoletano ” Perdere Filippo e o’ panaro ”. Quest’espressione è utilizzata nelle situazioni di incertezza. Infatti, indica quelle situazioni in cui, a causa dell’indecisione tra due cose, si perdono entrambe.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories