Notificati i primi atti ad Antonio Di Maio e sorella

Infatti, dopo il servizio televisivo, in cui veniva informato Di Maio della situazione, le forze dell’ordine hanno effettuato le opportune e dovute indagini del caso. Dunque sono stati notificati i primi atti.

notificati-i-primi-atti

Il servizio organizzato dalle Iene, importante e famosa trasmissione televisiva di Mediaset, sul padre del vicepremier Luigi Di Maio, ha messo in luce un vero caso mediatico e non solo.

Infatti, dopo il servizio televisivo, in cui veniva informato Di Maio della situazione, le forze dell’ordine hanno effettuato le opportune e dovute indagini del caso.

A tal proposito la giustizia italiana come è giusto che sia, sta facendo il suo corso.

Pertanto, oggi 4 dicembre 2018, Antonio Di Maio, padre del vicepremier e sua sorella riceveranno alcuni atti.

Attraverso questi atti, essi vengono informati dell’inizio del processo per le ordinanze di abbattimento dei manufatti abusivi e per la rimozione dei rifiuti, situati in una zona di proprietà del padre e della zia di Luigi Di Maio, a Mariglianella, comune della città di Napoli.

Tali atti sono stati depositati sia a Pomigliano d’Arco, comune di Napoli dove risiede il padre del vicepremier, sia a Loano, comune dove risiede la zia del vicepremier.

Ricevuti questi atti, Antonio Di Maio e la sorella, avranno dieci giorni a disposizione per presentare una propria documentazione di controdeduzioni al procedimento.

Terminato tale periodo, poi la decisione se abbattere o meno i manufatti abusivi in questione e l’eliminazione dei rifiuti, ora tutti sotto sequestro, spetterà a Felice Di Maiolo, sindaco di Mariglianella.

Sulla questione si è espresso anche Matteo Salvini, il quale in una diretta fatta su Facebook, ha sostenuto a pieno Di Maio.

Salvini ha invitato gli italiani a giudicare i fatti e i risultati della linea politica al governo.

 

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO