Nonne in campo per i diritti delle donne

La figura della nonna in Senegal, fondamentale per contrastare il fenomeno della violenza sulle donne

“GrandmotherProject-Change Through Culture”

È intorno alla figura della nonna che nasce un movimento contro la violenza sulle donne. Come è risaputo, in Senegal sono molto frequenti i matrimoni precoci e le mutilazioni genitali femminili. Tutto ciò nuoce alla salute psicofisica di queste donne.

Quindi, è per la tutela della figura femminile, che nasce il progetto “GrandmotherProject-Change Through Culture”. Quest’organizzazione americana e senegalese, nasce dalla necessità di salvaguardare i diritti delle donne e dei loro figli e per combattere la violenza sulle ragazze senegalesi.

Nucleo centrale dell’associazione è il lavoro delle nonne senegalesi che cercano di sensibilizzare l’intera comunità per combattere questo fenomeno. L’idea di includere in questo progetto questa figura familiare è stato di vitale importanza. Infatti le nonne, rappresentano un punto di riferimento per le giovani ed anche una figura rispettabile all’interno della comunità. Quindi, con la loro saggezza hanno contribuito all’eliminazione di pratiche violente in alcune comunità.

L’iniziativa riguardo il coinvolgimento della figura della nonna, proviene dalla mente dell’antropologa Judi Aubel, cofondatrice dell’organizzazione ed esperta nel campo sanitario.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO