25.7 C
Napoli
lunedì, 4 Luglio 2022

Esclusiva XXI Secolo: Noemi racconta il suo Made in London

Da non perdere

Raffaele Romano
Collaboratore XXI Secolo. Iscritto alla facoltà di Scienze Politiche e aspirante giornalista pubblicista. Motivato da un forte interesse riguardante il mondo delle "news" in ogni tipo di settore e campo. Fin dall'adolescenza, molto attratto dal giornalismo e dall'idea di ricoprire in futuro, ruoli più affini a tale sogno.

Veronica Scopelliti, in arte Noemi. Cantante romana, divenuta famosa nel 2009 in seguito alla partecipazione al programma X Factor. Ben 3 Festival di Sanremo alle spalle: nel 2010, nel 2012 e infine nell’ultima edizione di febbraio 2014. Per la seconda volta consecutiva fa parte della squadra dei coach del programma di Rai Due “The Voice of Italy“. La “leonessa”, soprannominata così da tutti i suoi fans, il 20 febbraio 2014 ha lanciato il suo nuovo album “Made in London”, conquistando nella prima settimana di uscita la 2ª posizione della Classifica FIMI Album, classifica ufficiale degli album più venduti in Italia. In questi giorni Noemi è impegnata nel suo tour in giro per l’Italia. E dopo le tappe da sold out di Milano e Firenze, la cantante romana, il prossimo 17 maggio, sarà protagonista a Napoli sul palco del Teatro Augusteo.  Per lei sarà un ritorno nella cittadina campana dopo il concerto dello scorso anno sul palco del teatro Acacia. Noemi, in merito al concerto di Napoli e i suoi progetti, ha rilasciato delle dichiarazioni esclusive al nostro giornale.

Il suo nuovo album, Made in London, in pochissime settimane ha avuto un successo incredibile. Si aspettava un esordio tanto positivo?

«Ci speravo tantissimo, l’esordio al secondo posto in FIMI Album mi ha veramente soddisfatta, soprattutto per quanto è coraggioso, contemporaneo e innovativo questo mio nuovo disco»

Il disco “Made in London” nasce da un’esperienza di vita in quel di Londra. Com’è maturata questa idea? E’ importante per lei vivere a Londra?

«Sinceramente è importantissimo, avevo voglia di entrare in contatto veramente con la cultura, che da sempre mi ha influenzato negli ascolti, poi avevo bisogno di un po’ di ossigeno, e di capire chi fossi veramente, soprattutto di recuperare me stessa»

In questo nuovo album si ‘sente’ una Noemi molto più sicura, e l’ha dimostrato anche sul palco di Sanremo. In cosa si sente cresciuta? Come ha vissuto Sanremo?

«Sono sicuramente più sicura di me, e aver vissuto da outsider questo Sanremo mi ha aiutata a credere sempre di più in quello che mi piace, cioè cantare. Senza esagerare peró (ride – ndr). Non ho più paura di mostrare i miei limiti e difetti, e sono felice del piazzamento ottenuto all’Ariston»

Di solito si avvicina nelle sue canzoni a temi come coraggio, rinascita, forza e capacità. Sono caratteristiche che ritrova in sé? E crede che la musica possa aiutare le persone?

«Si esatto, proprio così. Io nel mio nuovo album e nei miei testi ho parlato di quello in cui avevo bisogno di credere e ho cercato forse anche di darmi forza. Certo che la musica può aiutarci, se no non ha senso ascoltarla (ride ancora – ndr)»

Lei è protagonista anche del programma di Rai Due, The Voice of Italy, come sta affrontando questa avventura?

«Mi sto divertendo moltissimo, sto vivendo un’avventura fantastica, è la mia seconda partecipazione e sono davvero molto felice, sono piena di idee e mi piace molto l’atmosfera frizzante che si respira quest’anno tra i ragazzi e tra noi coach»

Il prossimo 17 maggio sarà in concerto al Teatro Augusteo di Napoli. Dopo il sold out dell’anno scorso al Teatro Acacia, cosa si aspetta dalla Città partenopea?

«Speriamo in un nuovo sold out. Il pubblico di Napoli è unico e ogni volta che sono lì da voi ricevo veramente tantissimo affetto, è sempre un piacere essere a Napoli, e dopo il concerto dello scorso anno spero in un’altra serata super energetica!»

I prossimi suoi impegni quali sono?

«Il mio primo obiettivo è quello di dare a The Voice e al mio team il massimo dell’attenzione! E spero che tutti i miei fans non mi mollino con il televoto, ci conto!»

Ha lavorato tantissimo con Vasco Rossi, cosa ne pensa?

«E’ un grande, ma mi dispiace non posso rispondere a domande su di lui perché vi annuncio che farò parte del film Unici in onda prossimamente su Rai Due, sulla vita di Vasco Rossi»

Grazie Noemi e in bocca a lupo. Un saluto da tutta la redazione del XXI SECOLO

«Grazie a tutti. Ci vediamo il 17 maggio a Napoli, non fate gli scaramantici! Anzi, un cornetto napoletano portatelo che fa sempre comodo»

image_pdfimage_print
Articolo precedenteApertura Mostra D’Oltremare
Prossimo articoloStop emicrania

Ultimi articoli