4shared
15.2 C
Napoli
martedì, 18 Gennaio 2022

New York: riapre la metro di Fulton Street

Da non perdere

Erminia Vocciahttps://www.21secolo.news
Ha conseguito la laurea magistrale in “Relazioni Internazionali” presso l’Università “L’Orientale” di Napoli, si interessa di politica mondiale e di temi legati al rispetto dei diritti umani. Ama leggere, viaggiare e conoscere culture diverse. Crede nell’ informazione come servizio per un mondo meno distratto e più consapevole.

Inaugurata lunedì 10 novembre 2014 a New York la nuova stazione metro di Fulton Street. La storica fermata‚ andata distrutta durante gli attentati terroristici dell’11 settembre 2001, riapre finalmente i battenti e accoglierà non meno di 300,000 passeggeri al giorno. Dopo più di un secolo dalla sua prima apertura e dopo diversi problemi che ne hanno rallentato la ristrutturazione, non ultimi quelli causato dai danni dell’ uragano Sandy, la stazione rinasce a nuova vita, diventando il simbolo di una rinnovata speranza per la città e suoi abitanti.

fulton centerCon la fine dei lavori della fermata di Fulton Street‚ che da adesso in poi si chiamerà Fulton Center‚ è stato compiuto anche l’ultimo passo per la ricostruzione del nuovo World Trade Center, devastato dagli attacchi di Al Qaeda. Esattamente un anno fa veniva inaugurato il primo dei grattaceli del nuovo centro economico e finanziario della Grande Mela, che con i suoi 1776 piedi, pari a circa 541 metri, e una punta di nazionalismo, si guadagnava il primo posto tra gli edifici più alti di tutti gli Stati Uniti. 1776 infatti è anche l’anno dell’indipendenza americana. A maggio invece è stato aperto al pubblico il National September 11 Memorial Museum, il museo nazionale degli attentati dell’11 settembre‚ in cui sono conservati gli oggetti ritrovati sul luogo del terribile attacco terroristico.

L’hub di Fulton Street è il punto in cui convergono tutte le linee della metro di New York. Gli architetti e i costruttori del palazzo di cristallo che ora tutta la città può ammirare, hanno dovuto risolvere un grattacapo vecchio di 100 anni. A Fulton Street passano infatti la linea 2, 3, 4, 5, A, C, J, Z ed R. “Era in incubo, perché non si sapeva mai dove andare” è il commento di Michael Horodniceanu, presidente della transit autority per la ricostruzione della città, apparso sul New York Times. Ora la stazione ospita negozi e uffici, ed è illuminata dalla luce solare, che attraversa l’intricatissimo soffitto a specchi, denominato “Oculus”, e si irradia nel grande spazio sottostante. L’intero progetto è costato un miliardo e mezzo di dollari, che in gran parte sono arrivati dalle casse federali.

Lunedì la metropoli ha dato il suo benvenuto a questo magnifico gioiello di vetro e acciaio‚ sentito come la metafora di un nuovo inizio per tutti i newyorkesi.

– Guarda le immagini-

image_pdfimage_print

Ultimi articoli