Nba, è la notte degli Oscar: trionfa James Harden

Tante sorprese nella notte degli Oscar Nba: premiati anche Oladipo e Ben Simmons mentre la stella Lebron James arriva solo secondo nella corsa all' MVP

James_Harden_21secolo_Mario_Tramo
James Harden

Si è tenuta questa notte a Los Angeles la famigerata “Notte degli Oscar”, ultimo atto che conclude definitivamente la stagione Nba 2018/2019. Poche settimane dopo il titolo assegnato ai Golden State Warriors si sono assegnati questa volta i premi individuali che caratterizzano i migliori giocatori della Lega.

Nonostante una stagione da urlo la stella dei Cleveland Cavs Lebron James non è riuscito a conquistare il titolo Mvp, assegnato al giocatore degli Houston Rockets James Harden. Il premio, ricordiamo, valuta il rendimento dei giocatori durante la “Season” e non i Playoff ed il “Barba” della squadra dell’Ovest ha nettamente trionfato con oltre ottanta voti davanti appunto a Lebron ed al gigante Anthony Davis. Durante la premiazione con l’atleta che è salito sul palco con la madre Harden ha commentato così la vittoria:

“Mia madre è la mia spina dorsale, nella buona e nella cattiva sorte: sono contento che sia mia madre – dice cercando di mascherare la commozione -. Da 6° uomo (vinse nel 2011-12, quando arrivo a giocarsi le Finals con Oklahoma City, ndr) a mvp: a tutti i giovani là fuori con un sogno, dico di continuare a crederci”. Poi in sala stampa attacca: “Penso che avrei dovuto vincere anche l’anno scorso (il premio andò a Russell Westbrook, ndr): non vedo molta differenza tra come ho giocato quest’anno e quello che avevo fatto nel 2016-17”.

Sorprese invece per il “Rookie of The Year”, premio assegnato al miglior debuttante della stagione, dove a trionfare è la stella di Philadelphia Ben Simmons, davanti a Donovan Mitchell e Jayson Tatum di Boston.

Per quel che riguarda gli altri premi il giocatore “più migliorato” è Victor Oladipo degli Indiana Pacers mentre il miglior 6 uomo è Lou Williams dei Clippers.

A sorpresa il miglior tecnico della stagione è Dwayne Casey dei Toronto Raptors, che, ha fatto il miglior record ad Est, ma che è stato poi esonerato dopo l’eliminazione dopo i Playoff.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO