4shared
4.3 C
Napoli
martedì, 25 Gennaio 2022

Nasce l’enciclopedia fenomeno del web: Wikipedia

Un’enciclopedia accessibile a tutti, dove tutti avrebbero potuto apportare modifiche, questa è stata la chiave del suo successo

Da non perdere

Nasce l’enciclopedia più famosa del mondo, Wikipedia, fenomeno della conoscenza libera.

Uno sforzo per creare e distribuire un’enciclopedia libera della più alta qualità possibile a ogni singola persona sul pianeta nella sua propria lingua” 

A pronunciare queste parole era Jimmy Wales, uno dei fondatori, con il quale esprimeva sin dal principio le linee cardine del famoso progetto virtuale.

In principio era solo Nupedia, un progetto per la creazione di un’enciclopedia online libera, fondata il 9 marzo del 2000, le cui voci erano scritte da esperti volontari. I fondatori del progetto erano Jimmy Wales CEO della compagnia Bomis (società madre da cui verrà fondata Wikipedia) e Larry Sanger, ossia il redattore capo di Nupedia.

Wikipedia invece nacque come progetto complementare, con gli stessi requisiti, ma a differenza di Nupedia questa poteva essere aggiornata e modificata da chiunque nonché molto più veloce della prima, e fu proprio questa la chiave del suo successo. 

Nupedia, ancora dopo due anni conteneva solo 24 voci, ciò era dovuto dal fatto che ogni informazione doveva passare prima attraverso gli esperti: questi dovevano prima accertarsi che l’informazione fosse giusta e solo dopo un certo periodo di tempo l’informazione veniva poi rilasciata online; il processo era troppo lungo e minava la qualità del format, ragion per cui nel 2003 questo venne cancellato. 

Nel mentre Wikipedia crebbe a dismisura, addirittura dopo solo un anno l’enciclopedia conteneva già 20mila voci in 18 lingue differenti.

Le lingue poi aumentarono a 26 alla fine del 2002, 46 alla fine del 2003 e 161 alla fine del 2004.

Crisi tra i due fondatori

Nel marzo del 2002, Larry Sanger consegnò improvvisamente le sue dimissioni, dichiarando di non poter lavorare al format poiché stipendiato solo come part-time.

La questione, ovviamente, diede il via a molti interrogativi, che hanno trovato risposta solo qualche anno dopo.

Fu proprio Larry Sanger che dichiarò – “A certain poisonous social or political atmosphere in the projectun’atmosfera politico-sociale in un certo senso velenosa nel progetto”. 

A quanto pare Larry Sanger aveva sempre dichiarato di essere anche lui un fondatore di Wikipedia, ma Jimmy Wales invece non aveva mai accettato tale dichiarazione, affermando che l’idea era stata completamente sua.

Larry Sanger confermò che l’idea di un’enciclopedia online fosse totalmente di Wales, ma che la caratteristica di renderla Wiki ( più veloce) e libera a tutti, consentendo quindi a chiunque di poter apportare modifiche, fosse invece sua e di conseguenza anche a lui doveva essere dato il merito del progetto.

Wikipedia ha continuato a crescere sempre di più: nel 2007 aveva circa due milioni di voci e di utilizzatori, nel 2008 entrava nel Guinness dei primati come la più grande enciclopedia mai scritta e nello stesso anno divenne un fenomeno ancora più incredibile, con ben 10 milioni di voci al suo interno; l’ultimo aggiornamento risale al 2015 con ben 35 milioni di voci, più di 53 lingue diverse. 

Oggi è uno dei format più utilizzati al mondo, in particolare da studenti, ma anche dai lavorati e gente comune per una qualsiasi informazione di cui hanno bisogno.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli