“Napoli usa il sapone”: il coro della Juve under 15

Napoli_usa_il_sapone_21secolo_rafafellastarace
Napoli usa il sapone

Nella giornata di Lunedì si sono tenute le final four, le semifinali di ritorno per lo scudetto di categoria, dove gli Under 15 della Juventus hanno vinto per 3-0 contro i pari età azzurrini. In seguito alla sconfitta dei giovanissimi del Napoli, c’è stato uno spiacevole episodio di razzismo territoriale.

I ragazzini della Juve, probabilmente esaltati per il passaggio del turno, si filmano negli spogliatoi mentre cantano l’ormai famoso coro partenopeo, “Sarò con te“, apportandogli però una brutta modifica: “Abbiamo un sogno nel cuore, Napoli usa il sapone“.

A postare il video incriminato sui social network, che farà poi in pochissimo tempo il giro del web, è tra l’altro, un campioncino bianconero nato e cresciuto a Salerno, formatosi dal punto di vista calcistico nella Scuola Calcio Sant’Aniello di Gragnano, e passato alla Juventus proprio l’anno scorso. In serata il giovane juventino, Luciano Pisapia, non solo ha cancellato le immagini dal suo profilo Instragram, ma ha anche rivolto le proprie scuse tramite una story a tutti i napoletani: “Era solo l’euforia e la gioia di aver vinto contro una squadra rivale. Mi scuso per questo, ma non volevo offendere nessuno”.

Intanto è duro il comunicato della società bianconera:

“In seguito agli avvenimenti di Juventus-Napoli Under 15, il club si riserva di accertare con precisione i fatti e di decidere le relative sanzioni disciplinari nei confronti dei propri tesserati”.

Nel frattempo in rete la polemica continua. Sono diversi i giornalisti, tra cui Anna Trieste e Maurizio Pistocchi, che esprimono la loro opinione in maniera forte e decisa. Quest’ultimo in particolare, attraverso Twitter, parla così: “Mi vergogno per loro e, soprattutto, per i loro genitori. Insomma ancora un episodio gravissimo di odio e razzismo contro un’intera città e un intero popolo che fa ben riflettere, purtroppo, sulla brutta piega che questo sport sta prendendo”.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO