25.3 C
Napoli
domenica, 14 Agosto 2022

Napoli: trovato uomo carbonizzato tra i rifiuti

Da non perdere

Martina Boselli
Collaboratore XXI Secolo. Napoletana di nascita, laureata in Lettere Moderne è attualmente iscritta al corso di laurea in Filologia Moderna presso l’Ateneo Federico II. Ama la musica, la lettura e la grafica. Appassionata di scrittura vorrebbe poter un giorno pubblicare un suo libro e intraprendere una brillante carriera giornalistica.

In tarda serrata un passante ha notato qualcosa di strano sui cumuli di immondizia abusivi che vengono gettati continuamente ai lati del ciglio della strada di via della Mongolfiera, una stradina sterrata adiacente San Pietro a Patierno.

Investigazioni scientifiche_21 secolo_Martina Boselli
Investigazioni scientifiche

Avvicinatosi per vedere di cosa si trattasse, l’uomo si è ritrovato davanti l’orribile scoperta: il corpo parzialmente carbonizzato di un essere umano, molto probabilmente deceduto da almeno 12 ore. Il passante ha poi tempestivamente avvisato i carabinieri della Compagnia Stella.

Dai primi rilievi eseguiti dai militari dell’Arma e dal medico legale, sono state rinvenute sul corpo della vittima ferite compatibili con colpi d’arma da fuoco. La vittima avrà avuto un’età compresa tra i 25 e i 30 anni e aveva i piedi legati da una corda. Segni di escoriazione sono stati ritrovati anche intorno al collo.

Ancora non è dato sapere se si tratta dell’ennesima vittima della camorra. Il modo in cui è stato ritrovato il corpo lo farebbe però presagire. Per ora tutta la zona è stata circoscritta per essere sottoposta ad indagini più approfondite.

Ulteriori aggiornamenti nel corso della giornata.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli