30.8 C
Napoli
giovedì, 26 Maggio 2022

Napoli: sequestrato uno zoo abusivo

Da non perdere

I finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, insieme alla guardia forestale dello Stato del comando provinciale di Napoli, hanno posto sotto sequestro un’area adibita a zoo clandestino, realizzato con recinzioni e strutture abusive, al cui interno erano presenti più di 100 diversi animali tra cui lama, dromedari, cavalli, tartarughe e pesci.

A condurre i finanzieri e la guardia forestale nell’area, è stato l’insolito flusso di ragazzi e scolaresche che si recavano verso una zona periferica del comune di Saviano, nell’area vesuviana per ammirare da vicino gli animali presenti, che erano diventati oggetto di attrazione sia per i grandi che i più piccoli. Le operazioni della polizia giudiziaria si sono concluse con il sequestro, sia della struttura adibita a zoo clandestino e pertanto priva delle norme di sicurezza, e sia di un  parco giochi destinato ad ospitare i bambini, ed attrezzato con ristorante, piscina e area relax per adulti, anch’esse prive delle autorizzazioni fiscali e amministrative.

Tra gli animali sequestrati, sono stati rinvenuti tre rare tartarughe protette che per ragioni sanitarie sono state trasferite presso un centro veterinario del corpo forestale dello stato per essere sottoposte a cure.

Lo scorso dicembre in un’operazione condotta dal servizio Cites del comando regionale per la Campania del Corpo forestale dello Stato sulla dorsale Milano-Napoli, portò al sequestro di oltre cento esemplari di rettili e anfibi, fra cui 3 crotali (crotalus lepidus), meglio conosciuti come serpenti a sonagli, e un varano  (varanus exanthematicus) inclusi nella lista degli animali non detenibili e pericolosi, oltre a 11 pitoni reali (python regius) e 40 dendrobates note come rane freccia. Sotto accusa quattro persone  di età compresa tra i 24 e 28 anni, fra i quali anche studenti universitari, che sono stati denunciati per i reati di commercializzazione e detenzione di specie pericolose, acquisizione senza certificazione di specie in via di estinzione e maltrattamento di animali.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli