Napoli, più dura accettare che reagire alla sconfitta

Napoli_Maradona_21Secolo

Il risultato di ieri è stato uno shock, c’è poco da fare. Una partita del genere, per come si era messa, non poteva finire in altro modo che in un sano pareggio tra due formazioni che si equivalgono. Eppure, il Napoli ha perso.

Zaza, come detto poi da Buffon a fine gara, ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, e ne siamo rimasti tutti decisamente sorpresi, ma ancor di più amareggiati. Amareggiati proprio perché dopo aver visto una Juventus così stanca, così sulle gambe, così decisamente difensivista di un pari per loro d’oro, non ci si aspetta proprio che al minuto ’87 una deviazione comprometta tutto il buono fatto allo Juventus Stadium, tutto il buono fatto per mantenere un primato giusto e meritato. Ora il primato non c’è più, ma il campionato non è finito dopo Juventus – Napoli.

Saranno 13 partite piene di colpi di scena, dove potremo vedere qualsiasi cosa, ed il Napoli dovrà dimostrare di saper reagire ad una sconfitta arrivata dopo ben 8 vittorie consecutive, giocandosi lo Scudetto fino al 13 maggio, fino all’ultimo secondo, proprio perché chi adesso è davanti dovrà confermare la maturità nell’essere primi in classifica, ed al primo passo falso, potrebbe essere ripreso da un Napoli agguerrito e volenteroso, che in questa stagione abbiamo visto continuamente dopo un passo falso.

Ma tutte queste premesse post partita non cancellano la delusione. Una delusione che proprio non riesce ad andare via, e la colpa, probabilmente, è da attribuire ai media, anche ai tifosi stessi, che hanno gonfiato la partita in modo tale da creare un’ansia ed un’aspettativa che hanno portato sistematicamente ad una prevedibile desolazione nel cuore dei tifosi del Napoli, che ancora non riescono a credere a come sia successo il tutto, a differenza degli avversari che questa mattina si sono svegliati come ogni mattina, senza il pensiero della partita di ieri sera, e probabilmente sarebbe stato lo stesso anche se non avessero vinto.

Per concludere quindi, questa sconfitta, soprattutto questa partita, aiuterà i tifosi azzurri a crescere sul piano dell’attesa, perché quando riusciranno ad accettare la sconfitta, vorrà dire che tutto l’ambiente sarà pronto per festeggiare qualcosa di grande.

RIPRODUZIONE RISERVATA.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO