venerdì 24 Maggio, 2024
23.6 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Napoli-Juve, tutto pronto per il big match di stasera

Sarebbe dovuto essere uno snodo cruciale per lo scudetto ma, dopo il girone d’andata e poco più, Napoli-Juventus assume tutt’altro significato. Lo dicono i numeri, lo dice la classifica.

Gli azzurri sono al tredicesimo posto e le ultime 4 al San Paolo le hanno perse tutte. Stasera potrebbe essere la partita della svolta o del crollo definitivo, in una delle sfide più sentite dal popolo partenopeo. Il treno che porta in Europa viaggia veloce e i campani non possono permettersi più molti passi falsi.

La Juventus è ben salda al primo posto, a +4 sull’Inter e +6 sulla Lazio (biancocelesti con una partita da recuperare). Tra gli uomini più attesi, anche più di Cristiano Ronaldo, certamente Maurizio Sarri.

Quale sarà l’accoglienza a lui riservata? Prevarranno gli applausi o i fischi dei 60000 del San Paolo? Lo scopriremo soltanto a ridosso della partita. In ogni caso si tratta di un professionista che ha lasciato un gran bel ricordo nel cuore dei tifosi napoletani, sfiorando la vittoria dello scudetto soltanto 2 stagioni fa.

Altri tempi, altro Napoli. Oggi alla guida tecnica c’è Gennaro Gattuso che, con tutte le difficoltà del caso, sta cercando di rivitalizzare una squadra che comunque qualcosa di buono sta offrendo (la qualificazione in semifinale di Coppa Italia ai danni della Lazio).

Per quanto riguarda le probabili formazioni, Gattuso dovrà ancora fare a meno di Koulibaly, Mertens e Allan. In extremis potrebbe recuperare Maksimovic. A centrocampo Demme avrà una maglia da titolare, mentre Ruiz è tallonato dal neoacquisto Lobotka

Napoli 4-3-3: Ospina, Mario Rui, Manolas, Maksimovic, Di Lorenzo, Demme, Ruiz, Zielinski, Callejon, Insigne, Milik.

Buone notizie per Sarri che avrà a disposizione Bentancur dopo la lunga squalifica. Le scelte in difesa invece sono forzate, a cause delle tante assenze per infortunio. In attacco resta vivo il ballottaggio Ramsey-Higuain. Nel caso in cui venisse preferito l’argentino, Dybala retrocederebbe sulla trequarti al posto dell’ex Arsenal.

Juventus 4-3-1-2: Szczesny, Alex Sandro, Bonucci, De Ligt, Cuadrado, Pjanic, Bentancur, Matuidi, Ramsey, Dybala, Ronaldo.