33.2 C
Napoli
sabato, 2 Luglio 2022

Napoli-Inter, pronositci impossibili: Mazzola e Montefusco non si sbilanciano

Da non perdere

Alessandro Montano
Aspirante giornalista sportivo distante un pallone dalla normalità. Crede in un Calcio fatto di domeniche in gradinata e di partite "sventurate" tra amici. Passione, divertimento e spirito di aggregazione la Trinità da rispettare. Sogna di diventare una delle grandi voci della comunicazione sportiva.

Simboli delle rispettive squadre, Sandro Mazzola e Vincenzo Montefusco hanno detto la loro sul big-match di stasera al San Paolo tra Napoli e Inter. L’ex ala nerazzurra e l’ex centrocampista partenopeo sono stati intervistati entrambi dal Mattino che nell’edizione odierna riportava così le loro dichiarazioni:

Sandro Mazzola: “Non mi meraviglierei se alla fine uscisse un pareggio, risultato tipico di quando c’è troppa attesa intorno ad una gara. Per caratteristiche dei singoli e modo diverso di giocare, Napoli e Inter sono più o meno sullo stesso livello, non vedo un dominio netto dell’una sull’altra. Ecco perché un pareggio con gol potrebbe essere una conseguenza quasi scontata.”

Vincenzo Montefusco: “Il mio favorito per questa sera? Nel calcio non esiste una logica, è difficile per questo fare ogni tipo di previsione. Sarebbe facile se a vincere fossero sempre i più forti e in questo caso mi verrebbe da dire Napoli. Poi vai in campo e ti devi misurare con l’avversario, che magari non è al tuo livello, però fa valere altre caratteristiche. L’Inter ha più fisicità e anche questo è un pregio perché ha vinto molte gare giocando male, ma subendo pochissimo.”

Insomma, Napoli-Inter si preannuncia una super-gara dove l’equilibrio e l’imprevedibilità tende a dilagare anche negli ambienti extra-calcistici, visto che nessuno, ma proprio nessuno ha voglia di sbilanciarsi. A questo punto, allora, resta solo una cosa da aggiungere: parola al campo e che vinca il migliore.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli