4shared
10.2 C
Napoli
lunedì, 17 Gennaio 2022

Napoli: insicurezza ed insoddisfazione dei cittadini

Lo studio mette in risalto una situazione alquanto complessa

Da non perdere

Il gruppo Mondadori e la società Inthera presentano oggi, in occasione dell’intervista al sindaco Luigi De Magistris con il direttore di Panorama Raffaele Leone, i risultati di una ricerca condotta sul popolo partenopeo.

I dati evidenziano che tre napoletani su quattro ritengono insufficienti le forze dell’ordine presenti sul territorio, responsabili della sicurezza della nostra città.

Inoltre, quasi una persona su due avrebbe paura ad uscire sola durante le ore notturne. Altro ambito che però genera preoccupazione è quello dei trasporti. A fronte di una media nazionale del 33%, circa il 67% dei cittadini si mostra insoddisfatto del funzionamento del sistema dei mezzi pubblici.

E ancora, solo il 44% apparirebbe orgoglioso di vivere a Napoli ed il 39% risulterebbe felice se figli e nipoti rimanessero qui. Sette napoletani su dieci giudicano poi negativamente la situazione politica italiana, pur non attribuendo la causa di ciò al fenomeno dell’immigrazione. Contro il 36% della media nazionale, solo il 28% dei partenopei considera gli immigrati responsabili del degrado di alcune aree urbane.

Passando invece ai consumi, saremmo più propensi a spendere per la cura del corpo, ma meno sensibili alle tematiche ambientali.

Solo il 67% di noi si sforzerebbe concretamente al fine ridurre i consumi energetici. La media italiana è invece del 75%. In linea con il trend nazionale sono però cibo, viaggi e cultura, posti anche dai napoletani in cima alle preferenze.

Insomma, il quadro si prospetta alquanto problematico, delineando un livello di incertezza dei cittadini del 66%. Il 67% di questi crede, infatti, sia impossibile, nella società in cui viviamo, fare progetti a lungo termine.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli