4shared
16.8 C
Napoli
lunedì, 18 Ottobre 2021

Napoli, Green Pass e documenti falsi nel Rione Sanità

Blitz della Squadra Mobile nel Rione Sanità. Sgominata una centrale per la falsificazione di documenti e Green Pass: sotto sequestro il materiale ed arrestato il falsario il 52enne napoletano.

Da non perdere

Nelle scorse ore i rappresentanti della Squadra Mobile hanno effettuato un’ispezione in vico Tavernola alla Sanità nei pressi dell’abitazione di un uomo. Nel “laboratorio”, che ufficialmente era un’abitazione privata, sito nel cuore del Rione Sanità, gli agenti della Squadra Mobile hanno trovato di tutto: una postazione informatica coordinata di computer, due stampanti – una a nastro per la stampa su documenti elettronici -, decine di marche da bollo raffiguranti l’effigie del Comune di Napoli, materiali impiegati per la realizzazione e plastificazione di documenti da falsificare, un “Green Pass” ed alcune carte d’identità elettroniche false, qualcuna priva di intestazione.

Carmine Conforti, 52 anni, napoletano, già noto alla polizia per dei precedenti, è stato arrestato per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, diventati un un requisito essenziale per la gran parte delle attività, e che testifica l’avvenuta vaccinazione contro il Covid-19, che solo in Italia ha mietuto più di 130mila vittime, di cui 8.000 in Campania. All’autore è bastato sovrapporre un QR originale al nome e cognome di un’altra persona per crearlo. Il 52enne ora rischia fino a sette anni di reclusione, in caso di condanna. Nell’appartamento, gli agenti hanno anche rinvenuto la lista dei clienti della tipografia.

Il blitz nel cuore del Rione Sanità a Napoli ha permesso di sgominare un vero e proprio centro di smistamento per la fabbricazione di green pass e documenti fasulli.

Questo il Comunicato Ufficiale fatto trapelare dalla Questura di Napoli:

“Gli agenti della Squadra Mobile hanno effettuato un controllo in vico Tavernola presso l’abitazione di un uomo dove hanno rinvenuto una postazione informatica dotata di computer, due stampanti, di cui una a nastro per la stampa su documenti elettronici, 43 marche da bollo raffiguranti l’effigie del Comune di Napoli, materiale utilizzato per la fabbricazione e plastificazione di documenti da falsificare, un “Green Pass” e tre carte d’identità elettroniche false di cui due senza intestazione.
Carmine Conforti, 52enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli