Napoli, fermati 19 minori di una baby gang

carabinieri_XXIsecolo_giusyfalco
Arrestato dai carabinieri il baby scippatore di 16 anni

Una baby gang formata da diciannove minori è stata fermata dagli agenti della polizia municipale, con l’aiuto della polizia di Stato, presso la stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano con l’intento di compiere atti criminali a Sant’Anastasia.

L’episodio è accaduto ieri sera quando dei passanti, nei pressi della stazione, hanno notato un numeroso gruppo di giovani, alcuni con il volto coperto da passamontagna che si intratteneva con atteggiamenti sospetti, brandendo e mostrando diverse armi: subito è scattato l’allarme al comando di polizia municipale, che in breve tempo con due pattuglie di agenti sono giunti sul posto e sono riusciti a bloccare i diciannove componenti della banda, tutti residenti tra Napoli, i quartieri Barra e Ponticelli e uno solo a San Giorgio a Cremano.

A loro sono stati sequestrati due coltelli a serramanico, due tirapugni, manganelli, una spranga, una mazza da baseball e perfino una fiocina modificata a cinque punte. Portati  nella sede della municipale, i ragazzini avrebbero rivelato che il loro scopo era quello compiere un raid punitivo contro una banda di giovani, residenti a Sant’Anastasia. E lì si sarebbero recati con un treno Eav.

Dagli interrogatori è emerso inoltre  che utilizzavano un gruppo wathsapp chiamato “E Sidat” per organizzare i raid armati: nella chat  concordavano i luoghi di incontro, i territori, i coetanei da prendere di mira e le armi da utilizzare. A seguito di perquisizioni domiciliari, in casa di uno dei componenti della banda sono state ritrovate due pistole semiautomatiche, tre coltelli e uno sfollagente. “Non avremo tregua finché i giovani delinquenti non saranno sradicati dal nostro territorio” commenta così  il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno.

Print Friendly, PDF & Email

19 anni, amante del calcio e del Napoli. Studentessa universitaria presso la facoltà di Lettere moderne a Napoli. Ama il cibo, serie TV e leggere.

more recommended stories