3.6 C
Napoli
lunedì, 6 Febbraio 2023

Napoli, donna tenta suicidio nei pressi di Poggioreale

Nella giornata odierna giovane tenta suicidio per problemi d'amore, intervento provvidenziale del 118

Da non perdere

L’ennesima complicata situazione, in un momento difficile per molti dei giovani italiani ed in particolare del Sud, è manifestata questa mattina a Napoli. Nei pressi del Carcere di Poggioreale, in via Giovanni Porzio, una ragazza questa mattina ha tentato di suicidarsi: non è il primo caso e diversi giovani negli ultimi mesi hanno palesato situazioni simili, in un ambiente sempre più complicato e che penalizza certamente i giovani nostrani.

In questo caso il motivo che riguarda questa ragazza è una delusione d’amore: la ragazza dopo un lungo colloquio con un’infermiera, unica donna presente e subito tempestiva nell’intervento, è stata salvata da quest’ultima. Infatti durante il colloquio la stessa infermiera ha provato ad abbracciare la ragazza ed è riuscita così a fermare il tragico epilogo. Ennesima grande prova del 118 ed anche il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli si è espresso così:

“Proporrò alla presidenza del Consiglio regionale un encomio all’equipaggio del 118, composto dall’autista soccorritore Giosuè Perna , dall’infermiera Anna Lombardo e dal medico Catuogno, perché sono andati oltre il loro dovere salvando una vita umana”.

Sono tante le problematiche che caratterizzano i nostri giovani, problemi d’amore o di disoccupazione fino ai problemi universitari con l’ultimo esempio avvenuto poco più di un mese fa alla Federico II. Una ragazza infatti, si tolse la vita presso la sede di Monte Sant’Angelo: la famiglia della ragazza era arrivata per assistere alla laurea della figlia, ma fu costretta a ricevere una verità amara: la ragazza non si era mai laureata e sopratutto aveva compiuto questo estremo gesto.

Per fortuna quest’oggi è andata diversamente, ma ancora una volta vengono mostrati i limiti di una vicinanza ai giovani che al momento non c’è ed un sistema che ogni giorno vede le giovani persone abbandonate a sé stesse.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli