28.1 C
Napoli
sabato, 28 Maggio 2022

Napoli, crollo nella Basilica di San Paolo Maggiore

A Napoli, crolla un muro della basilica di San Paolo Maggiore. L' incidente è avvenuto a via San Paolo, vicino Napoli sotterranea, zona molto frequentata dai turisti.

Da non perdere

Giusy Falco
19 anni, amante del calcio e del Napoli. Studentessa universitaria presso la facoltà di Lettere moderne a Napoli. Ama il cibo, serie TV e leggere.

Attimi di paura questa mattina nel centro antico di Napoli, dove sono crollate delle mura di un ex monastero. Stiamo parlando della Basilica di San Paolo Maggiore, nella zona Tribunali.

L’ incidente è avvenuto a via San Paolo, vicino Napoli sotterranea, zona molto frequentata dai turisti. Erano da poco passate le 9 quando un muro dell’ edificio ha ceduto. Infatti, sono crollati anche dei ponteggi sui quali stavano lavorando quattro operai per il restauro. I primi tre sono stati prontamente soccorsi. Intanto, la quarta persona all’inizio risultato disperso, è stato tratto vivo dalla macerie e trasportato in ospedale in codice rosso.

L’opera di restauro del chiostro era iniziata nel 2017 nell’ambito del “Grande Progetto Centro storico di Napoli. (Valorizzazione del sito UNESCO”) Il progetto è stato proposto dal Comune, con lo scopo di promuovere i valori culturali ed economici. In particolare con l’ allestimento di un museo e spazi di accoglienza e promozioni didattiche.

Sul posto sono giunti i Vigili del fuoco e la polizia, che stanno procedendo alla messa in sicurezza dell’area. Di conseguenza ora bisogna ricostruire il cantiere e secondo le prime indiscrezioni al momento non si può dire nulla. Tutta l’area del monastero San Paolo è stata posto sequestro. Hanno scavato con le mani, con il pericolo di ulteriori crolli, in quelli che vengono definiti «momenti interminabili». Domenico Caputo, vice dirigente dei Vigili del fuoco, racconta le operazioni di soccorso dell’operaio che è rimasto sotto le macerie. Questo è quanto racconta il dirigente al mattino nelle prime ore di stamane.

Insomma, un vero disastro per un grande progetto. Ad intervenire anche i componenti delle istituzioni del comune di Napoli. Sicuramente  interverranno quanto prima possibile per porre rimedio a tale danno accaduto.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti per la ricostruzione di tale progetto ma soprattutto individuarne la causa che ha portato a ciò.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli