25.8 C
Napoli
giovedì, 7 Luglio 2022

Napoli: il calciomercato va rivalutato

Da non perdere

Il Napoli,  grazie agli otto risultati utili consecutivi ottenuti, è risalito fino al terzo posto in classifica e adesso la proiezione per questa stagione è diventata molto più rosea di quanto ci si potesse aspettare dopo l’eliminazione dalla Champions nel preliminare ai danni del Bilbao.

A fine mercato tutti o quasi hanno storto il naso per i mancati acquisti di top players che potessero consentire a questa squadra il definitivo salto di qualità e di certo non si può dar torto a questa grandissima fetta di tifoseria, che sognava Mascherano, Fellaini, Agger ecc…, invece si sono ritrovati a veder indossare la maglia azzurra ai vari sconosciuti Koulibaly, David Lopez, De Guzman ed ai nomi di certo non esaltanti di Andujar e Michu.

Ma a questo punto della stagione bisogna dar a Rafa ciò che è di Rafa, si perchè a voler a Napoli questi calciatori una volta resosi conto che i top players non sarebbero arrivati è stato proprio il grande Benitez, il quale come da stessa ammissione di Koulibaly, interpellò il gigante francese in prima persona, come in prima persona richiese David Lopez e Michu.

David López a Castelvolturno
David López a Castelvolturno

Chi avrebbe scommesso un solo euro sull’enorme esplosione di Koulibaly, diventato ben presto il perno della difesa azzurra? Un difensore che nelle movenze ricorda un “certoThuram? Chi avrebbe scommesso lo stesso euro sulla sagacia tattica di David Lopez, il quale venne fischiato il giorno della presentazione e che invece si sta dimostrando utilissimo alla causa azzurra, “mangiandosi” i centrocampisti avversari con una fame da guerriero d’altri tempi? E De Guzman, che utilizzato una sola volta nel suo vero ruolo ha messo a segno una tripletta? Manca Michu all’appello, ma il calciatore spagnolo è dotato di colpi da fuoriclasse e appena ritornerà in forma (Benitez infatti ha studiato un piano di recupero personalizzato per lui – ndr), sarà il vero vice Higuain e si può star tranquilli, che come gli altri darà il suo grande contributo per il resto della stagione.

I risultati parlano chiaro, così come le statistiche, quindi quelli che troppo presto sono stati additati come “bidoni” hanno dimostrato di essere calciatori di sicuro affidamento e quindi il calciomercato va assolutamente rivalutato in positivo e non va dimenticato il prezioso apporto dato fin qui da un calciatore che tutti fischiavano e a cui davano del traditore, Walter Gargano; il quale si è dimostrato più forte delle critiche. Certo avrà sbagliato qualche anno fa quando passò all’Inter, ma le “bandiere” non esistono più, quindi meglio apprezzare ciò che un calciatore riesce a dare in campo che al di fuori.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli