21.2 C
Napoli
giovedì, 6 Ottobre 2022

Napoli: alle primarie del PD trionfa Valente

Da non perdere

Ilario Canonico
Collaboratore XXI Secolo. Dopo la laurea in sociologia all'Università di Napoli Federico II, si appassiona ai temi delle dinamiche organizzative e dei mercati globali, continuando così i suoi studi nel campo della comunicazione strategica e d’impresa. Da sempre grande viaggiatore, curioso esploratore del sottobosco cinematografico e musicale, lettore accanito.

«Ho vinto io, Napoli ha scelto di guardare avanti con una nuova classe dirigente. Grazie a tutti i cittadini. E ora tutti battiamo de Magistris», queste le parole di Valeria Valente, candidata alle prossime elezioni per la carica di sindaco di Napoli, dopo aver sconfitto ieri alle primarie Antonio Bassolino. La vittoria della Valente non è stata facilissima, il testa a testa con Bassolino è stato comunque duro, ma alla fine l’ex sindaco ha perso. Eppure molti credevano che la nuova discesa in campo di Bassolino potesse essere un segnale che l’ex primo cittadino napoletano fosse sicuro di vincere.

Venendo ai dati delle votazioni delle primarie del PD, ecco i risultati: 13.419 voti per Valeria Valente (il 43,72%) contro i 12.967 voti per Antonio Bassolino (il 42,24%). Dopo questa vittoria la Valente e il Partito Democratico guardano già con sicurezza alla prossima sfida, quella decisiva. I principali concorrenti della Valente sono l’attuale sindaco Luigi de Magistris e Gianni Lettieri, una partita non facile per la candidata voluta da Matteo Renzi.

Nel complesso, i votanti alle primarie del Partito Democratico sono 30.963, un dato non trascurabile che segna sicuramente il successo di queste primarie e una presenza forte della parte politica nella città di Napoli. La percezione del successo di queste primarie è arrivata immediatamente, già da ieri mattina, quando si sono formate lunghe file fuori i seggi per la votazione e i presidenti dei diversi stabilimenti hanno dovuto subito richiedere nuove schede. Comunque sia, il successo di queste primarie è confermato se pensiamo che i quasi 31.000 votanti rappresentano una cifra che è circa il doppio rispetto ai partecipanti alle votazioni per le primarie del partito per la Regione, tenute lo scorso anno. in quell’occasione infatti furono solo 16.000 gli elettori che decisero di scendere in campo per esprimere il loro giudizio.

I risultati positivi sono stati subito confermati dalle parole del vicesegretario Pd, Lorenzo Guerini«Siamo molto soddisfatti dalla partecipazione alle primarie che ci arrivano dai territori. A Napoli l’affluenza molto positiva è un bel segnale di partecipazione e passione». C’è poi chi legge in questo traguardo sopratutto la voglia dei cittadini Napoletani di intervenire sul proprio futuro attraverso scelte che potrebbero essere orientate al cambiamento, «Questo risultato conferma il desiderio dei cittadini napoletani di scegliere il proprio futuro. È stata una giornata di grande festa di democrazia» fa sapere Assunta Tartaglione, il segretario regionale Pd.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli