4shared
9.4 C
Napoli
martedì, 25 Gennaio 2022

Musica: generazione App e video-social

Da non perdere

Davide Franciosahttps://www.21secolo.news
27 anni, poliedrico, sensibile, napoletanissimo. E' Compositore video-grafico e operatore di comunicazione sociale. Malato di "teatrite acuta", appassionato di cinema, musica, lettura e scrittura creativa, ha l'Africa nel cuore. Sogna di diventare editore e un teatro tutto suo.

E’ ormai un dato di fatto: la musica non si ascolta, si vede. Il mercato discografico, le produzioni, gli uffici stampa, tutto ciò che ruota nel mondo pentagrammato nasce già “video-incorporato”, seguendo quella che tempi or sono lanciò la pioniera MTV con la moda delle clip musicali. Sfornare filmati per lanciare brani oggi è più di una semplice moda, è più di uno stile, è ormai l’abitudine che funziona. Più che clip cortometraggi, più che video musicali dei veri e propri short film, in grado d’essere a costo zero quanto a budget da veri e proprie pellicole cinematografiche. Ne vogliamo citare qualcuno? Rhianna, Lady Gaga, Pitbull, i Coldplay, Shakira, Madonna, tra i più recenti, ma la lista sarebbe davvero infinita.

L'evoluzione digitale della musica
L’evoluzione digitale della musica

Anche Saremo 2015, stravinto dal trio di tenorini Il Volo e da Giovanni Caccano tra le nuove proposte, mai come quest’anno, ha seguito la scia delle clip per sponsorizzare i cantanti e i nuovi brani, e tutti, Giovani e Big, le hanno pubblicate immediatamente sui profili YouTube dopo la prima esibizione. Stratagemmi di marketing, musica in pasto ai social, condivisioni, colpi di Tweet e il gioco è fatto per accontentare la vocazione delle generazione dei web-ascoltatori, che la musica oltre a vederla la discutono e la giudicano. E’ la nuova App generation, maniaca dello smartphone e dello #staytuned, che preferisce buttar via i vecchi cd e  lettori musicali per godersi la libertà di abbonamenti musicali online, che contengano qualsivoglia genere e brano musicale h24 per avere sempre a portata d’ascolto la musica preferita senza ingabbiarla in un archivio. Questione di gusti tra vecchie e nuove generazioni, dal vinile alle classifiche itunes che, in ogni caso, riempiono d’ossigeno il mondo musicale che della cristi cerca di uscirne con le ossa meno rotte e la fantasia di autori, compositori e cantanti ancora intatta.

Ecco la classifica di Sanremo 2015, vista dai videoclip. Quale il più bello? Ai web-ascoltatori la personale scelta.

1. IL VOLO – Grande amore – Vincitore 65° Festival di Sanremo

2. NEK – Fatti avanti amore – Premio Sala Stampa “Lucio Dalla”  – Premio al miglior arrangiamento

3. MALIKA AYANE – Adesso e qui (Nostalgico presente) – Premio della Critica Mia Martini

4. ANNALISA: Una finestra tra le stelle

5. CHIARA – Straordinario

 

6. MARCO MASINI – Che giorno è

7. DEAR JACK – Il mondo esplode tranne noi

8. GIANLUCA GRIGNANI – Sogni infranti

10. LORENZO FRAGOLA – Siamo uguali

11. ALEX BRITTI -Un attimo importante

12. IRENE GRANDI – Un vento senza nome

13. NESLI – Buona fortuna amore

14. BIANCA ATZEI – Il solo al mondo

15. MORENO – Oggi ti parlo così

16. GRAZIE DI MICHELE e MAURO CORUZZI – Io sono una finestra

BIGIO e MANDELLI – Vita d’inferno

ANNA TATANGELO – Libera

1. Nuove Proposte. GIOVANNI CACCAMO – Ritornerò da te

KUTSO – Elisa

ENRICO NIGIOTTI – Qualcosa da decidere

AMARA – Credo

RAKELE – Io non so cos’è l’amore

SERENA BRANCALE – Galleggiare

CHANTY – Ritornerai

KALIGOLA – Oltre il giardino

image_pdfimage_print

Ultimi articoli