4shared
11.2 C
Napoli
venerdì, 28 Gennaio 2022

Morte David Rossi: la segretaria di Viola lesse la mail che annunciava il suicidio

Nuove rivelazioni riaprono il caso e riportano a galla dichiarazioni della polizia postale

Da non perdere

Morto il  6 marzo 2016 a Siena dopo esercizi lanciato dalla finestra del suo ufficio David Rossi prima del disperato gesto inviava una lettera in cui chiedeva aiuto e annunciava la decisione di togliersi la vita.

A 7 anni di distanza una sconvolgente rivelazione, quella mail era stata letta alle 12 del 4 marzo.

Questo quanto emerso dagli atti di uno dei procedimenti legali legato alla morte di Rossi.

La notizia apparsa oggi sul Corriere Fiorentino e Nazione riporta alcune dichiarazioni della segretaria dello stesso Viola.

Lhaa segretaria ha dichiarato: “La mail con richiesta di aiuto l’ho letta alle 12 del 4 marzo ed era stata già letta. L’ho stampata e sono andata di corsa dal mio responsabile, Valentino Fanti, capo della segreteria”.

Sulla base di queste dichiarazioni e sulla data in cui questa mail sia stata effettivamente creata, la commissione parlamentare di inchiesta sulla morte del Rossi annunciata un profondimento, questo perché da una relazione della Polizia Postale, datata 2020 e riemersa in questi ultimi giorni, si legge che di quella mail erano state trovate due diverse versioni, entrambe però contenevano la stessa frase.

In entrambi i casi la data della creazione è il 7 marzo 2013 ore 11:41, cioè la data stessa della morte di Rossi, mentre il Delivery time e del 4 marzo 2013 alle ore 10:13.

La polposta ha quindi fatto sapere che bisogna risalire all’anomalia che ha fatto sì che non si potesse trovare alcun elemento di riscontro di queste versioni all’interno dell’hard disk.

Inoltre il Corriere Fiorentino riferisce che, secondo un’altra annotazione della polizia postale, tutti i dispositivi consegnati dalla famiglia erano stati in qualche modo alterati nel loro contenuti Quando furono riconsegnati alla famiglia di David Rossi per cui la loro analisi risente di questa circostanza è di in questo modo tutta l’indagine appare falsata.

Le dichiarazioni della segretaria di Viola, insieme a quanto affermato dagli agenti della Polizia Postale aggiungono un ulteriore tassello di Mistero alla vicenda legata al suicidio di David Rossi.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli