Morta Bobbi Kristina, la figlia di Whitney Houston

bobbi-kristina_21 secolo_Martina Boselli

È morta Bobbi Kristina Brown, figlia di Whitney Houston e del musicista Bobby Brown.

bobbi_21 secolo_Martina Boselli
Bobbi Kristina Brown

Già lo scorso 31 gennaio, aveva provato il suicidio togliendosi la vita nella vasca da bagno della sua casa in Georgia. Il corpo privo di coscienza ma ancora vivo, fu trovato dal compagno Nick Gordon, che era a casa con il suo amico Max Lomas, spacciatore pluricondannato, fu poi trasportato in una clinica e da allora era in coma farmacologico.

“Bobbi Kristina Brown si è spenta domenica, 26 luglio 2015, circondata dalla sua famiglia”, così si legge in un comunicato diffuso dagli stessi parenti. La ragazza anche se giovane di età, aveva già vissuto una vita volta allo sconforto e al dolore. Un’infanzia passata sempre sotto i riflettori; i continui tentativi di ripercorrere le orme dei suoi genitori, fallendo puntualmente forse per la troppa fragilità; ed infine il dolore che più l’ha devastata: la morte della madre.

Whitney – la cui morte è stata accidentale – fu ritrovata anch’essa in una vasca da bagno della sua stanza al Beverly Hills Hotel poco prima dei Grammy Award, nel 2012, stroncata da un mix letale di stupefacenti. La cantante era entrata nel tunnel della droga in seguito al divorzio dal marito Bobby – così, almeno, è stato sempre quello che affermava la famiglia di lei –.

La morte di Kristina, avvenuta nelle medesime condizioni, ha sempre destato sospetti. Sul corpo della giovane infatti, sono stati rinvenuti

bobbi_21 secolo_Martina Boselli
Bobbi Kristina e la madre Whitney

diversi tagli, seppur superficiali, e secondo le autorità l’allarme è stato dato tardi. Per questo, il compagno Nick e l’amico Max, sono finiti subito nel registro degli indagati.

Inoltre, la polizia sta indagando sul fidanzato, accusato di essersi appropriato del denaro della piccola Houston, mentre lei era in grave condizioni in ospedale. Il patrimonio, che ammonta a circa 20 milioni di dollari, è passato nelle mani della figlia, dopo la scomparsa della cantante. Da allora la zia Pat Houston, nominata da Whitney ‘co-legal guardian’ nel suo testamento, si è battuta con enorme determinazione per tenerlo alla larga dal padre Bobby Brown.

E dopo la morte della nipote, si è recata nella sua villa per portar via tutti gli oggetti di valore, compresi i dischi di platino della sorella e, fare in modo che i Brown non possano metterci le mani.

Con ogni probabilità Bobbi Kristina verrà sepolta nello stesso cimitero in cui si trova l’adorata madre.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO