11.5 C
Napoli
sabato, 4 Febbraio 2023

Russia 2018! Parte il mondiale tanto atteso

È iniziata la competizione calcistica più importante del mondo. Russia 2018 ha già registrato un successo planetario in termini di audience e spettatori

Da non perdere

È partita ufficialmente la kermesse sportiva più importante al mondo. Russia 2018!

Si è  tenuta nel pomeriggio del 15 giugno, allo stadio Luzhniki di Mosca, l’inaugurazione della 21esima edizione dei mondiali di calcio davanti a 88000 persone. Con una scenografia incredibile si è aperto l’avvenimento sportivo più atteso dagli appassionati di calcio è toccato alla Star inglese Robbie Williams inaugurare l’apertura dei mondiali, sui versi di alcune delle sue più famose canzoni, affiancato dalla famosissima cantante lirica russa Aida Garifullina, in un tripudio di bandiere che hanno rappresentato le 32 nazionali partecipanti. Ronaldo testimonial d’eccezione, ha accompagnato un bambino che ha calciato, un pallone usato dagli Astronauti russi nello spazio, dando il là ufficialmente all’edizione 2018 della Coppa del Mondo. Il presidente della Fifa Gianni Infantino si è dichiarato letteralmente conquistato dal clima che ha trovato nella capitale russa, dichiarando: ” il calcio conquisterà la Russia. Grazie a tutti, grazie a Mosca spassiba Rossiya” anche il presidente Vladimir Putin non ha fatto mancare il suo apporto garantendo una ospitalità amichevole a tutti coloro che seguiranno i propri beniamini e in conferenza stampa ha riferito : ” Siamo un paese aperto amichevole e ospitale. Il calcio ci ha uniti, auguro a tutte le squadre successo e ai tifosi Un’esperienza indimenticabile. Benvenuti in Russia”. terminate le concitate fasi iniziali e i festeggiamenti è iniziata quindi la partita che ha segnato l’esordio delle prime due nazionali nella massima competizione mondiale, che ha visto schierate di fronte la Russia, quale paese ospitante e l’Arabia Saudita sulla quale sembravano concentrate tutte le attenzioni per verificare,  in uno scontro che sulla carta appariva impari per i Sauditi, quali fossero veramente le chance per questi ultimi.

La Russia ha schierato quindi in campo Akinfeev, Mario fernandes, Ignashevich, kutepov, Zhirokv, Zobnin, Gazinsky, Golovin, Samedov, Smolev, dzagoev. 

L’Arabia Saudita invece è scesa in campo con Al Muayuf, O . Hawsawi, Al Burayk, M Hawsawi,  Al Shaharani, Otayf, Al Sheri, Al Jassam, Al Faraj, Al Dawsai, Al Sahlawi.

Arbitro, l’argentino Pitana davanti a 87000 spettatori circa.

Pesante la sconfitta per gli arabi che hanno rimediato un passivo di 5 reti a 0. Dopo i primi dieci minuti in cui l’Arabia Saudita ha fatto intravedere anche delle belle trame di calcio è poi uscita fuori la nazionale russa che al 12′ è passata in vantaggio con Gazinky. Al quarantatreesimo è toccato invece Cheryshev, al settantunesimo Dzyuba, al 91esimo ancora  Cheryshev, che ha realizzato la prima doppietta della competizione e al novantaquattresimo ha chiuso Golovin, in odore di Juventus.

Cheryshev autore della doppietta per i russi
Cheryshev autore della doppietta per i russi

Troppo severa è sembrata la lezione che ha impartito la squadra russa ai sauditi. Purtroppo la evidente differenza di tecnica e forma fisica, ha avuto la meglio sulla squadra araba, che nulla ha potuto contro lo strapotere dei padroni di casa.

Euforia dunque sugli spalti da parte dei tifosi russi che hanno festeggiato la loro nazionale, capace di regalatre all’intera nazione un vero spettacolo, con una girandola di reti che ha sicuramente divertite oltre che i propri supporter. anche tutti gli sportivi e gli appassionati dell’etere.

A margine, non si può non pensare alla nostra nazionale, grande assente da una competizione che senza i colori azzurri, appare francamente un po’ meno interessante.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli