25.3 C
Napoli
martedì, 9 Agosto 2022

Mondiale della pizza: Napoli trionfa

Da non perdere

Valentino Libro, campione del mondo della pizza
Valentino Libro, campione del mondo della pizza

Che Napoli fosse la regina incontrastata della pizza lo sapevano anche i tombini. Ma un ulteriore riconoscimento non fa mai male. Nel Campionato Mondiale del Pizzaiuolo 2014 trionfa Valentino Libro, 28enne napoletano di Quarto, che sbaraglia la concorrenza nella categoria più ambita: la pizza STG (Specialità Tradizionale Garantita). Il giovane pizzaiolo napoletano porta a casa il Trofeo Caputo, messo in palio per questa tredicesima edizione del campionato mondiale. È il secondo anno di fila che un pizzaiolo partenopeo si aggiudica il trofeo. Valentino, infatti, succede a Davide Civitiello, che nella scorsa edizione aveva avuto il merito di riportare all’ombra del Vesuvio un titolo che mancava da 8 anni. Troppo tempo.

Felicità, emozione e anche un pizzico di incredulità per il neo-campione del mondo, che ha speso buona parte della sua vita a perfezionare l’arte che l’ha portato davanti a tutti gli altri. Sono infatti già 15 anni che Valentino sta dietro al banco della pizzeria, studiando e facendo suoi i piccoli segreti del mestiere. Tempo sicuramente speso bene, dato il prestigioso risultato raggiunto.

Nel corso della competizione sono stati assegnati anche altri premi, tra cui quello per la “pizza classica”. Ad aggiudicarselo è stata la giapponese Mayo Ota, che conferma la bravura delle donne in questa specialità: anche l’anno scorso, infatti, a trionfare fu una ragazza italiana.

Congratulazioni ancora a Valentino, il Libro della pizza!

image_pdfimage_print

Ultimi articoli