28.1 C
Napoli
sabato, 30 Settembre 2023

Mogherini “commissariata” in sede europea

Da non perdere

Cinzia Capezzuto
Cinzia Capezzuto
Collaboratore XXI Secolo.

Bruxelles – 17 febbraio 2015. Un comunicato stampa informa che il Presidente della Commissione Europea ha nominato Michel Barnier consigliere speciale per la politica europea di sicurezza e di difesa.

Il Presidente Juncker ha dichiarato: “All’entrata in carica dell’attuale Commissione abbiamo dichiarato che l’Europa avrebbe dovuto essere resa più forte in termini di sicurezza e di difesa. Certo, l’Europa ha principalmente un potere di persuasione, ma a lungo andare anche il potere di persuasione più forte ha bisogno di un minimo di capacità di difesa integrate. Grazie alla vasta esperienza maturata nel settore della sicurezza e della difesa, Michel Barnier è la persona giusta per consigliare sia me sia l’Alta rappresentante/Vicepresidente Federica Mogherini su queste materie così importanti per il futuro dell’Europa“.

Sul sito della Commissione europea sono riportate le funzioni svolte dai consiglieri speciali, i quali prestano assistenza diretta ai membri della Commissione. Si tratta di persone che, pur svolgendo altre attività professionali, possono, date le loro qualifiche eccezionali, essere assunte dalla Commissione per prestare la propria collaborazione a una delle istituzioni europee, regolarmente o per determinati periodi. Barnier ricoprirà quest’incarico per il Presidente Juncker a tempo parziale e senza compenso.

Il  popolare francese ha ricoperto la carica di Commissario europeo nelle Commissioni Prodi (1999-2004) e Barroso II (2010-2014). Nella veste di membro del Praesidium della Convenzione sul futuro dell’Europa, ha presieduto nel 2001 il gruppo di lavoro sulla difesa europea. È stato Ministro degli affari esteri del governo francese (2004-2005). Nella veste di consigliere speciale dell’allora Presidente della Commissione José Manuel Barroso, nel 2006 il signor Barnier ha presentato al Consiglio europeo una relazione in cui proponeva la creazione di una forza europea di protezione civile. Nella Commissione Barroso II ha guidato, insieme ad altri, la task force sulla difesa e ha supervisionato l’elaborazione della comunicazione della Commissione europea sui mercati europei della difesa, presentata al Consiglio europeo nel dicembre 2013.

Sarà che possiede un CV perfetto per i tecnocrati europei o sarà semplicemente l’ambiguità della definizione di “consigliere speciale” ma per molti, questa scelta di Juncker, significa semplicemente “commissariamento” di Lady PESC, Federica Mogherini.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli