10.6 C
Napoli
domenica, 29 Gennaio 2023

Misure economiche: sale costo di revisione dell’auto

Da non perdere

In questi giorni, si dibatte sulla ripresa economica del Paese, al governo: si procede all’adozione di nuove misure finalizzate alla tutela del patrimonio finanziario italiano. Lo Stato ha pensato a nuove disposizioni economiche che consentono di mantenere un equilibrio fra dispersione dei proventi del popolo e la reintegrazione di questi, tramite un bonus.

Nuove norme per favorire il recupero di fonti economiche

L’ultima nuova concerne il rincaro del costo della revisione auto, questo non graverà, però, del tutto sui consumatori. La nuova legge sarà, difatti, controbilanciata da un incentivo destinato proprio agli autisti.

L’aumento previsto è di 9,95 euro, somma ingente, il cui effetto si spera di contrastare attraverso l’indennità.

Non tutti i cambiamenti e gli interventi previsti dalla manovra contribuiranno realmente alla definizione del nuovo piano finanziario. Un terzo del centinaio di interventi che alcuni deputati vorrebbero promuovere, con tutta probabilità, non troverà mai spazio nella legge di bilancio.

I reali parametri, che entreranno a far parte del nuovo piano finanziario, dovranno essere sottoposti ad un attento esame in aula. Fra martedì e mercoledì, il testo dovrà essere pronto e si potrà ponderare razionalmente quali scelte economiche effettuare o condannare. Potranno essere presi in considerazione solo i progetti già approvati dopo Natale.

Distribuzione del denaro

I parlamentari hanno avuto un bel da farsi, in piena pandemia, per rispondere alle esigenze dei singoli territori.

Tutti gli addetti ai lavori hanno concordato misure che, in futuro, metteranno d’accordo maggioranza e opposizione.

Il ministro dell’economia, Roberto Gualtieri, entusiasta delle alternative suggerite dai deputati, ha valutato positivamente diverse novità. La proroga del bonus fino al 2022 alle limitazioni dei licenziamenti agli autonomi ne sono esempi concreti.

Altre micro leggi, che considerano le filiere agricole e i boschi urbani, i collegi universitari e il turismo, garantiscono a questi settori e ad altri la spesa di 250 milioni.

Nel campo dell’istruzione, la sovvenzione del training sui cadaveri, i 300 000 euro per le borse di studio per studenti under 25 forniranno aiuti ai giovani per sostenere le spese dei loro studi. Programmati, inoltre, i fondi per le università non statali del sud ed i prestiti pubblici di libri.

La ricorrenza che riceverà supporto economico coincide col festeggiamento della nascita del presepe, ad oggi, sono infatti 800 anni che quest’ antica tradizione accompagna i campani, durante le feste natalizie.

Il Giubileo del 2025 avrà in dono un’altra consistente somma, all’incirca un milione l’anno, per ben due anni consecutivi.

A Roma arriveranno quattro milioni per gli europei di nuoto del 2022 e a Taranto 1,5 milioni, durante il triennio, per i giochi del Mediterraneo del 2026.

Innovativa e davvero vantaggiosa l’apertura di una piattaforma, che permetterà anche la raccolta delle firme digitali, così da facilitare l’accesso ai referendum anche ai disabili.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli