21.2 C
Napoli
giovedì, 6 Ottobre 2022

Miracolo di Natale a Napoli

Da non perdere

Ilario Canonico
Collaboratore XXI Secolo. Dopo la laurea in sociologia all'Università di Napoli Federico II, si appassiona ai temi delle dinamiche organizzative e dei mercati globali, continuando così i suoi studi nel campo della comunicazione strategica e d’impresa. Da sempre grande viaggiatore, curioso esploratore del sottobosco cinematografico e musicale, lettore accanito.

Arriva in queste ultime ore una notizia che ha tutto il sapore di un classico film di Natale. Un turista statunitense è stato colto da un improvviso malore nel pomeriggio del 24 dicembre, mentre era impegnato con un gruppo alla visita del cratere del Vesuvio. L’evento spiacevole si è verificato poche ore prima della chiusura del sentiero del Gran Cono.

Il turista si è salvato grazie all’intervento tempestivo delle guide del sito e di un medico presente per fortuna tra gli alti visitatori sulla bocca del vulcano napoletano. Proprio da qualche mese le guide vulcanologiche del sito sono state dotate di un defibrillatore per emergenze di questo tipo e a quanto pare questa è stata una decisione più che oculata dati gli ultimi fatti.

Il turista americano è residente a Los Angeles (California) e ha sessant’anni. Dopo diversi esami i medici si sono espressi sul malore che ha colto l’uomo, pare che sia stato colpito da un arresto cardiaco. Forse il malore è giunto in seguito alla fatica per la ripida salita che porta al cratere del Vesuvio, questa per ora la spiegazione più plausibile. Alla fine l’uomo si è salvato proprio grazie al defibrillatore e l’intervento delle guide, infatti, quando sono giunti sul posto gli addetti del 118 l’uomo era già stabile e potenzialmente fuori pericolo di vita. Successivamente il turista è stato trasportato all’ospedale Sant’Anna e Madonna della Neve di Boscotrecase dove è stato tenuto per un certo periodo sotto osservazione. Poche ore dopo l’uomo è stato dichiarato fuori pericolo di vita.

L’uomo si è recato in Italia per le vacanze di Natale e per il capodanno insieme alla moglie e ad una coppia di amici. Purtroppo questi episodi spiacevoli fuori programma possono capitare ma per fortuna con l’adeguata attrezzatura medica e il tempestivo intervento dovuto ad una preventiva preparazione per eventi di questo tipo, la tragedia può essere evitata. Proprio come nel caso in questione.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli