27.2 C
Napoli
lunedì, 4 Luglio 2022

Minaccia un minorenne per farsi inviare video osè

Da non perdere

A Palma Campania, nel Napoletano, è stato arrestato un diciottenne con l’accusa di aver minacciato una quattordicenne al fine di farsi inviare dei video sessualmente espliciti.

Le indagini sono partite grazie alla denuncia dei genitori della minorenne e sono partite da un video a sfondo sessuale diffuso in rete, a cui hanno fatto seguito un’ordinanza di custodia cautelare per i reati di pornografia minorile continuata e aggravata.

I due ragazzi si sarebbero conosciuti in chat e avrebbero avviato una relazione via web, degenerata presto in ricatti da parte del ragazzo che minacciava di lasciare la giovane e diffondere il materiale erotico già in suo possesso se  non avesse acconsentito ad inviargli ultieriori foto e video.

Una vicenda che invita a riflettere sui rischi del web e sulla necessità di un maggiore controllo da parte dei genitori sui figli che navigano in rete, dove rischiano di rimanere invischiati nei meandri della pedopornografia.

La distorsione di un potente mezzo di informazione e comunicazione come internet può diventare estremamente dannosa e pericolosa, senza una supervisione di mentori ed educatori sulle attività dei più giovani.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli