10.8 C
Napoli
venerdì, 27 Gennaio 2023

Milano Moda Uomo: il ritorno del tailoring

Dalla Milano Fashion Week 2023 Fendi, Dolce & Gabbana e Gucci dettano i codici dell'abbigliamento maschile per il prossimo inverno.

Da non perdere

Milano Moda Uomo: il ritorno del tailoring. Gennaio – si sa – è il mese della tanto attesa Fashion Week Uomo, che chiude i battenti oggi con la fine della Paris Fashion Week. Ma prima di guardare a Parigi, tante sono state le presentazioni e sfilate a Milano degne di nota. Un protagonista: il caro “vecchio” tailoring. Ebbene si, sembrerebbe che le grandi case di moda siano pronte a salutare il trend degli ultimi anni, meglio conosciuto come lo street style.

Riponete negli scatoloni felpe e sneakers, e tenetevi pronti ad indossare cappotti lunghi, maglieria, blazers e boots… grandi protagonisti del prossimo inverno.

Il ritorno del tailoring

Fendi

Partiamo da Fendi, che – come nella scorsa stagione – scommette tutto sul tailoring; stavolta, però, con un approccio più moderno e consapevole. Se nella Collezione FW 2022, infatti, le forme erano piuttosto slim; i tagli dei pantaloni classici; le stampe presenti.. perfino sulle calze da uomo, portate a vista, e con le sneakers. Questa stagione, Silvia Venturini Fendi (patron del marchio) si lascia piuttosto andare, osando con tagli trasversali; camicie destrutturate con colli removibili; forme oversized; e stivali dalla punta quadrata.

Fendi MFW23

La maglieria è al centro della scena: tanti i cardigan e i maglioncini monospalla. Non mancano cappotti lunghi, mantelle – spesso – sfrangiate e i montoni. Il bordeaux della scorsa stagione viene sostituito da colori tenui: grigio, beige e marroni. Anche negli accessori il cambiamento è considerevole e riguarda soprattutto le forme. Lo scaldacollo, protagonista di molti look nella Collezione FW22 lascia il posto a maxi sciarpe logate. Magistrale il lavoro fatto con le borse multi-tasche, i marsupi…e i portaombrelli che assumono le forme di una baguette.

Dolce & Gabbana

Anche da Dolce & Gabbana, il tailoring è di casa…ma non solo. Oltre ai completi, composti da blazer – alquanto – avvitati, si gioca con trasparenze, pizzi e petti nudi. Ritornano i riferimenti classici di Dolce & Gabbana: croci, rosari e stampe iconografiche in chiave – piuttosto discreta. Ed è proprio la “discrezione”, la parola chiave della collezione Uomo Inverno 2023. Nella nuova stagione, l’uomo Dolce & Gabbana si libera dalle stampe graffito, i colori accessi, le giacche oversize e il logo D&G che avevano ampiamente caratterizzato la collezione precedente; per lasciare spazio ad outfit monocolore in grigio o nero, maglie avvitate e qualche paillettes. Si lasciano nell’armadio anche le sneakers dalle forme piuttosto notevoli e gli occhiali Swaroski, ma non i jeans baggy strappati. Per l’inverno prossimo tanti boots a punta quadrata, ma anche rotonda e i combat.

Ad attirare l’attenzione di tutti, i corsetti neri, bianchi, grigi o color carne.

D&G MFW23

S’indossano un po’ con tutto: sotto alla giacca sartoriale, sopra a una camicia bianca con cravatta, con la canottiera o a petto nudo.

Gucci

Da Gucci, la dipartita di Alessandro Michele si sente. E si vede. Nella stagione precedente – dove si celebravano anche i 100 anni del marchio, Michele aveva ripreso i codici equestri della Maison. Onnipresenti elmetti, fruste e stivali derby.

L’uomo e la donna Gucci si destreggiavano tra lustrini, paillettes, pizzi e piume. Protagonisti i tailleur ma anche gonne a sigaretta e abiti lunghi. Gli accessori urlavano la parola: extravaganza. In chiusura una borsa a forma di cuore, completamente ricoperta di Swaroski.

Quest’anno Gucci decide di percorrere una strada diversa, abbandonando il filo conduttore comunicativo, tipico di Alessandro Michele. Il team creativo ha optato per blazer e cappotti oversized dai colori beige, cammello, grigio, petrolio e nero. Presenti anche bomber, pantaloni in tessuto tecnico e di paillettes.

Le borse diventano maxi e i gioielli mini..quasi invisibili. Per le scarpe, Gucci – come altri brands – punta sui boots dai colori scuri, ma anche accessi e logati.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli