24.3 C
Napoli
venerdì, 27 Maggio 2022

Mi è morto un Vip in casa, che fortuna

Da non perdere

‘Affittare appartamenti ai Vip conviene’ avrà pensato il proprietario dell’abitazione dove è stato ritrovato cadavere il famoso attore  Philip Seymour Hoffman: l’appartamento di 100 mq, situato al 4° piano di un condominio storico di lusso in pieno centro di Greenwich Village a New York, appena due mesi dopo il suicidio dell’attore, probabilmente in virtù di questo,  si è visto incrementare il canone di locazione da 9.995 dollari al mese, tanto pagava Hoffman, a 10.500 dollari al mese.

Il premio oscar Philip Seymour Hoffman venne trovato morto in quell’appartamento, a causa di un’overdose di droghe e farmaci, appena due mesi fa. L’attore ci viveva in affitto dall’autunno del 2013, quando vi si era trasferito dopo la fine della sua relazione con la compagna Mimi O’Donnell, madre dei suoi tre figli. Il palazzo risale al 1880, ma solo nel 1984 è stato trasformato in condominio di lusso

image_pdfimage_print

Ultimi articoli