Matteo Renzi “metterà fine a questo teatrino”? Ci sarà a breve un incontro tra l'ex premier Renzi e il presidente del Consiglio

Matteo Renzi
Matteo Renzi

Matteo Renzi ha fatto sapere di aver richiesto un incontro con il presidente del Consiglio per discutere riguardo le proprie posizioni in merito al sostegno all’esecutivo e “mettere fine a questo teatrino”, parole pronunciate dal leader di Italia Viva.

La notizia è stata rilasciata in una conferenza stampa al Senato, il giorno dopo una dura intervista tv, a Porta a Porta, nella quale Matteo Renzi ha parlato dell’esigenza di “un governo istituzionale per le riforme”, che porta il presidente del Consiglio in Italia all’elezione diretta. Inoltre l’ex premier ha proposto l’ipotesi della cancellazione del Reddito di cittadinanza e minacciato una sfiducia individuale al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, soltanto nella situazione in cui non saranno modificate le norme sulla prescrizione.

L’intento di Renzi non è certamente quello di rompere, bensì di ricercare e trovare un compromesso, non oltrepassando alcuni parametri stabiliti. Inoltre ha aggiunto che la sostituzione di Italia viva in maggioranza con i cosiddetti “responsabili”, resta un’ipotesi più che viva ed esiste la possibilità che possa realizzarsi nelle prossime settimane.

L’incontro tra il leader di Italia Viva e Conte è stato confermato da quest’ultimo, dichiarando di aver offerto la sua disponibilità alla stessa richiesta di Renzi. È importante precisare che, rispetto ai responsabili, Conte ha sottolineato come “sarebbe assolutamente improprio che mi cercasse altre maggioranze”.

Matteo Renzi fa sapere che, dopo il suo intervento in Senato, ha avuto una conversazione con il presidente del Consiglio; la prossima settimana i due avranno un incontro con la speranza di “porre fine a questo teatrino”.

Al termine della conferenza stampa, Renzi non ha poi preso parte al voto sulla fiducia sul decreto intercettazioni, nell’aula del Senato. Secondo i tabulati del Palazzo Madama, l’ex premier è “in congedo”.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories