8.3 C
Napoli
domenica, 5 Febbraio 2023

Matilde Serao e i napoletani: il ventre di Napoli

Da non perdere

Matilde Serao è una famosa scrittrice, che ha avuto un rapporto speciale con Napoli.

La scrittrice fu una donna di grande carattere e forza. Infatti, si fece strada in un mondo di tutti uomini.

La donna ha avuto una carriera notevole, sia come scrittrice che giornalista.

Nacque in Grecia nel 1856 da padre casertano e madre greco-turca. La famiglia, insieme a Matilde, si trasferì a Napoli nel 1861.

A Napoli, Matilde vive la sua infanzia e la sua adolescenza.

Quando diviene adolescente, inizia a frequentare la Scuola Normale “Pimentel Fonseca”, situata presso Piazza del Gesù e consegue il diploma come maestra.

La Serao inizia anche una collaborazione con il “Giornale di Napoli” e scrive il suo primo romanzo, intitolato “Opale”, utilizzando però lo pseudonimo di “Tuffolina”.

Dopo la morte della madre, Matilde, insieme al padre, si trasferisce a Roma.

Nella nuova città, Matilde continua a scrivere per vari giornali e conosce personaggi illustri come:

  • Gabriele D’Annunzio
  • Eleonora Duse
  • Eduardo Scarfoglio

La Serao sposa Scarfoglio nel 1885, poi i due si trasferiscono a Napoli, dove fondano il Corriere di Napoli.

Successivamente, la coppia fonderà “Il Mattino” nelle vicinanze della galleria Umberto I di Napoli.

La coppia lavorava molto bene insieme, ma il loro matrimonio era in crisi, a causa dei tradimenti di lui.

Matilde era molto legata ai napoletani. Nonostante la donna appartenesse alla classe intellettuale, risultava sempre molto vicina alle sofferenze della gente povera.

Infatti, Matilde Serao illustra la vera condizione del popolo napoletano nella sua opera, intitolata “Il ventre di Napoli”.

L’opera, pubblicata nel 1884, è una raccolta di cronache d’epoca sul degrado in cui viveva la maggior parte del popolo napoletano.

Poi, stanca dei tradimenti del marito, si separa.

Questa separazione riguarda anche il lavoro, infatti, da sola fonda un nuovo giornale, denominato “Il Giorno”.

Dunque Matilde Serao fu una donna, scrittrice e giornalista di elevatissimo spessore.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli