Mani Manithan: l’uomo che cammina al contrario

mani manithan

È una protesta quella che Mani Manithan ha messo in atto ormai da ben 25 anni contro il governo indiano, al fine di raggiungere la pace nel mondo: cammina all’indietro, come segno di ribellione nei confronti degli scontri del suo Paese.

Manithan ha in gestione un negozio di cellulari in India, precisamente a Tamil Nadu e vive tranquillamente la sua vita senza alcun tipo di problema. Ormai camminare all’indietro è per lui un’abitudine che ha iniziato a coltivare il 14 giugno del 1989, dopo gli scontri interni alla nazione che lo ho hanno scosso talmente da spingerlo a mettere in pratica un gesto personale di ribellione. La cosa strana è che inizialmente doveva rivelarsi essere una mera performance singola, ovvero avrebbe camminato per circa 300 miglia senza abiti, completamente nudo, partendo dal suo villaggio di Agraharam, nel distretto di Vellore, fino ad arrivare alla città di Chennai.
Tuttavia la sua singolare prestazione non ha condotto all’obiettivo mirato: nessuna pace nel mondo era stata raggiunta e così Manithan ha deciso di perseverare nel suo intento e di continuare a mettere in pratica il suo provvedimento.

A distanza di 25 anni la situazione nel suo paese, e in generale nel mondo, non sembra dare cenni di alcun cambiamento, anzi valutando contesti e situazioni sociali, probabilmente si assiste ad un peggioramento comune mondiale.
In qualsiasi istante della sua vita, per qualsiasi attività lui svolga, Manithan cammina all’indietro e ha già raggiunto diversi primati mondiali: per strada, nel negozio, a casa, per prendere il tram, sale o scende perfino le scale nel medesimo modo. Con la sua lunga tunica bianca e il cappello, Mani percorre le strade del suo villaggio indietreggiando e facendosi strada dando uno sguardo veloce all’indietro, giusto per non intralciare il cammino altrui o per non sbatacchiare contro qualcosa o qualcuno.
Camminare in avanti sarebbe una sfida più grande. La mia testa si è dimenticata come si fa. E’ diventato molto comodo camminare così. La mia mente si trova a suo agio e proseguirò a comportarmi così, ha affermato l’asiatico, concludendo che il suo modo di camminare non gli crea alcun problema con il mondo, che invece continua ad andare ‘avanti’. Il suo strano modo di procedere, ha dichiarato l’uomo, potrebbe cambiare solo ed esclusivamente quando la pace nel mondo sarà effettiva, ma stando a ciò che vediamo in giro, Mani Manithan potrebbe continuare a camminare in quel mondo per un tempo incommensurabile.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO