25.8 C
Napoli
martedì, 5 Luglio 2022

Mamma coraggiosa salva il figlio dall’annegamento e muore

Da non perdere

Mamma salva il figlio dall’annegamento e muore. Una vicenda che ricalca quella del bagnino di Castelvolturno deceduto solo nella giornata di ieri. Questa volta è una mamma coraggiosa a tuffarsi per salvare il figlio che annaspa e così una donna di 51 anni muore sotto gli occhi del marito.

La donna raggiunge il figlio e dopo averlo trascinato a fatica sulla riva delle Spiagge bianche di Vada (Livorno) viene colta da un malore e muore sotto gli occhi del compagno.
La vittima è una turista tedesca di 51 anni in vacanza con la famiglia. Maria Clara Shermer stava trascorrendo il pomeriggio di ieri al mare insieme al marito e al figlio.

Mamma salva il figlio dall’annegamento e muore: la dinamica dell’accaduto

A metà pomeriggio, complice anche il vento, scatta l’allarme per altri due bagnanti che rischiavano di annegare trascinati dalla corrente. A quel punto la donna alza lo sguardo sul figlio che faceva il bagno in mare. Compreso che il ragazzino è in difficoltà, si tuffa in acqua per aiutarlo. La 51enne riesce a trascinarlo a riva, ma viene colpita da un malore poco dopo. La donna annega purtroppo sotto gli occhi del marito che ha cercato di raggiungerla a nuoto. Tutti i soccorsi sono inutili.

Un surfista gli pratica a lungo il massaggio cardiaco, ma invano. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 di Livorno Pisa e l’eliambulanza Pegaso. Si tenta fino alle 18 quando viene definitivamente constatato il decesso. La Capitaneria di Porto di Livorno è intervenuta per ricostruire le dinamiche dei fatti. Il marito della vittima veglia sul suo corpo senza vita fino a quando non è stato trasportato all’obitorio dalla Pubblica assistenza di Rosignano.

Sulla spiaggia non vi erano bagnini: il servizio di assistenza sarà infatti attivo dal 15 giugno. Per il momento, però, complici anche le temperature estive, sono tantissimi i turisti che stanno affollando la spiaggia. Il sindaco ha invitato i cittadini alla prudenza. “In questo momento siamo in una fase di avvio della stagione balneare e il Punto Blu non è operativo – ha spiegato – per cui è importante che le persone siano prudenti”.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli