16.7 C
Napoli
sabato, 3 Dicembre 2022

Maddaloni: successo notte rosa

Da non perdere

Emanuela Iovinehttps://www.21secolo.news
Ambiziosa, testarda e determinata. Napoletana ma residente a Gallarate. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", presentando una tesi dal titolo: "Tendenze Linguistiche del Giornalismo dalla carta al web". Iscritta dal Novembre 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Diplomata nel Giugno 2013 in danza classica e moderna e attualmente docente di lettere.

Si è conclusa alle 5:00 di questa mattina la Notte Rosa maddalonese, un evento a cui per settimane si è lavorato con molto impegno per favorire la promozione turistica ed economica del territorio.

La manifestazione è cominciata alle ore 17:00 di ieri, 28 giugno, con una cerimonia inaugurale che si è svolta a Piazza della Vittoria e diretta su New Radio Network. Si è quindi dato il via all’evento con un’esibizione di Nycko Spray Art a cura di Nicola Nuzzo, che dal 2001 si occupa di comunicare attraverso l’immagine, decorando vetrine, automezzi, cartelloni e tanto altro con creazioni esclusive e che attraggono l’attenzione. Si è poi passati a una mostra d’arte contemporanea, chiamata “l’Anima Rosa” e realizzata dall’associazione Exper’ Art di Flora Rucco ed Ermelinda Ponticiello. Oltre alle esibizioni, tante sono state anche le mostre, come quella delle auto e moto d’epoca e la mostra di dipinti degli allievi del liceo artistico Don Gnocchi, intitolata dal “Nero al Rosa”, mostra d’arte visiva sulla violenza femminile a cura dell’associazione ACTAM in collaborazione con la Pro Loco di Maddaloni per mostrare sguardi impietriti e terrorizzati di donne che subiscono maltrattamenti.

Si sono susseguite durante il corso della serata anche esibizioni che hanno coinvolto il pubblico presente attraverso momenti di zumba e il flash mob della scuola New Latin Emotion di Luana di Lillo, con partenza da Via Roma e arrivo a piazza De’ Sivo dove i suoi allievi si sono poi esibiti. Sono seguite esibizioni anche di altre scuole come la Fantasy Dance, Lory Dance e il “Tango in Rosa” a cura della Royale Dance. Intorno alle ore 18:00 il gruppo culturale di volontariato “Arte Arsa” ha presentato la performance “Profezie” con regia e testo di Giuseppe Iaculo e allestimento artistico in onore della donna attraverso l’esposizione di gigantografie di testi sull’amore. Momento altamente suggestivo è stato quello dedicato alla Principessa del Velo di Argentina Verderame, artista maddalonese che vive e lavora tra Maddaloni, Napoli e Venezia e come compagno di viaggio ha scelto un velo bianco lungo circa 400 m che rappresenta il suo tema preferito: con i suoi happening, Argentina avvolge il suo corpo con questo velo, quindi appare e scompare, si vela e si rivela attraverso giochi di luci e di ombre, mostrando una principessa sposa dell’arte. Si è tenuta anche la sfilata di “Sposa nel Tempo” a cura de I Mercanti di Stelle presso piazza della Pace, per poi seguire con l’esibizione del maestro Mario Ricciardi con una performance ai flauti dolci lungo Largo Annunziata.

Altro momento molto coinvolgente è stato quello che ha visto l’esibizione rap di Luigi Savinelli, Giulio De Matteis e Sabatino Pesce, per poi seguire con l0 spettacolo di Luca Sepe a piazza della Pace intorno alle ore 23:00. Si sono successivamente vissuti momenti canori con artisti emergenti del panorama campano come Claudio Cammarota e Gianluca Giordano, che si sono esibiti sulle note di “10 ragazze per me”; Giorgia Maria Tisa si è invece esibita in “la prima cosa bella”; Serena Ascione in “Alba Chiara” e a seguire tanti altri. Alle ore 00.00 c’è stata l’esibizione di Mariagrazia Passariello, cantante e semifinalista del Castrocaro Festival 2014 e a fine serata vi è stata l’esibizione di Artetca, artisti di “Made in Sud a Piazza De’ Sivo oltre alla “Disco in Rosa” che si è svolta per tutta la notte per il piacere di giovanissimi.

Infine, lungo tutto il percorso della Notte Rosa, sono state presentate degustazioni di piatti tipici, offerti dai commercianti locali.

image_pdfimage_print
Articolo precedenteAgenda di Napoli
Prossimo articoloL’Orgoglio di Napoli

Ultimi articoli