10.5 C
Napoli
lunedì, 30 Gennaio 2023

“Luca Giordano, dalla pittura alla natura”: un evento unico

Da non perdere

Il Museo di Capodimonte ospiterà da oggi 8 ottobre fino al 21 gennaio prossimo, una suggestiva mostra dedicata a Luca Giordano.

L’esposizione intitolata “Luca Giordano, dalla pittura alla natura” nasce da un’idea di Sylvain Bellenger, direttore del Museo di Capodimonte e Christophe Leribault, direttore del Petit Palais di Parigi, dove si è svolta la prima esposizione dedicata a Luca Giordano.

“In questa seconda tappa, a Napoli, Giordano ci viene raccontato come non lo è mai stato prima, diversamente da Parigi. Sebbene Giordano abbia contato molto per i francesi, non lo si poteva presentare allo stesso modo ai napoletani, che sono abituati a incontrarlo frequentemente, a volte senza riconoscerlo, nel loro museo o nelle loro chiese”, afferma soddisfatto il Direttore Sylvain Bellenger.

Luca Giordano: Novecento opere in mostra per riscoprirne la bellezza

Ricordiamo che Luca Giordano, celebre pittore italiano, trascorse gran parte della propria vita a Napoli e rappresenta uno degli artisti più emblematici e studiati della storia.  Un artista poliedrico, capace di assumere caratterizzazioni ed identità artistiche differenti, in base al committente delle opere che egli realizzava.

All’interno del celebre Museo di Capodimonte, sarà possibile ammirare ben novecento opere che permetteranno di conoscere meglio gli aspetti propri dell’artista, tra i più celebri e rinomati del Seicento, soprattutto a Napoli, dove nacque nel 1634 e morì nel 1705 (l’artista è sepolto nella Chiesa di Santa Brigida).

La grandezza di un evento importante per la Campania

Le magnifiche opere in mostra, giungono direttamente dai complessi museali di Napoli; tra questi, il Complesso dei Girolamini, ma anche il Museo e la Certosa di San Martino, Pio Monte della Misericordia e tanti altri ancora, oltre che da grandiosi edifici culturali stranieri come il Louvre, il Prado, la Fondazione Santamarca.

Le famose opere saranno disposte in dieci sezioni, ciascuna delle quali avrà una connotazione e dunque un tema diverso, dal disegno ai rapporti con il caravaggismo e con Ribera, il riferimento ai suoi maestri, ma anche alle opere custodite nelle chiese di Napoli, alle metamorfosi del Barocco. 

L’importante mostra si concluderà con una installazione multimediale interattiva progettata e realizzata da Stefano Gargiulo, e presenterà molti dei luoghi e degli affreschi realizzati da Luca Giordano a Napoli. 

Un evento di straordinaria grandezza culturale ed artistica, per la Campania.

Un’occasione rara per conoscere meglio il celebre artista napoletano, per valutarne ancora una volta l’immenso prestigio e per lasciarsi ammaliare dalla sua grandezza.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli